Oxfam: un movimento globale di persone che lavorano insieme per porre fine all’ingiustizia della povertà.

800.99.13.99

Come le tue azioni stanno mettendo fine al land grabbing

Dallo scorso settembre, con il tuo aiuto, Oxfam si è battuta contro il land grabbing all’interno della campagna COLTIVA per un sistema alimentare più giusto. Abbiamo chiesto alla Banca Mondiale di azioni urgenti per fermare l’accaparramento delle terre: il land grabbing infatti è uno dei motivi per cui nel mondo una persona su 8 soffre la fame.

Nelle ultime settimane abbiamo fatto importanti progressi, che certamente non sarebbero stati possibili senza il tuo contributo. Ecco i risultati delle tue azioni:

  • Il presidente della Banca Mondiale Jim Kim ha fatto una dichiarazione pubblica sul diritto alla terra, evidenziando il rischio che comportano le grandi compravendite di terra: “devono essere fatti sforzi per costruire capacità e garanzie relative ai diritti sulla terra”.
  • Abbiamo generato un dibattito serio all’interno della Banca Mondiale, specialmente durante il suo meeting primaverile, in cui la terra è stata uno degli argomenti più caldi. Lo staff della Banca Mondiale ci ha detto che la dichiarazione del presidente sta aiutando a sbloccare la situazione, e che stiamo tenendo la Banca molto impegnata.
  • La Banca ha aderito al nuovo standard delle Nazioni Unite sulla gestione della terra. Ciò significa che lavorerà per garantire che i diritti alla terra delle persone più deboli del mondo vengano rispettati. È un’ottima notizia.
  • Verrà effettuata una valutazione indipendente sull’impatto che hanno i programmi della Banca Mondiale sul diritto alla terra delle persone.
  • La Banca si è impegnata a mettere i diritti sulla terra al centro della revisione delle proprie politiche che verrà effettuata quest’anno.
  • Una particolare lacuna nell’approccio della Banca al prestito al settore privato ha significato un maggior rischio di land grabbing. Grazie alla pressione di tutti noi, i membri del consiglio della Banca Mondiale hanno chiesto allo staff di trovare una soluzione convincente per colmare quella lacuna.

Ovviamente, molte di queste promesse sono appunto solo promesse. Il prossimo passo per Oxfam è assicurarsi che la Banca le mantenga. E non ci fermeremo alla Banca Mondiale: anche governi, aziende e altre istituzioni hanno un ruolo fondamentale per fermare il land grabbing!

Staremo a osservare e saremo pronti ad agire: se la Banca Mondiale non terrà fede alle sue parole, le chiederemo di rendere conto di ciò, e ti inviteremo a far sentire la tua voce insieme a noi ancora una volta.

Fino ad allora, vogliamo farti le congratulazioni e dirti grazie per averci portato sempre più vicino a porre fine al land grabbing, per sempre.

GRAZIE!