AIUTA CHI È COSTRETTO A FUGGIRE

Oggi più che mai, il tuo aiuto significa tutto per chi ha perso tutto.
Porta beni di prima necessità e ripari sicuri a rifugiati e sfollati in tutto il mondo.

DONA ORA
31 - L - Left Content Right Image

82 MILIONI DI RIFUGIATI NEL MONDO

Milioni di famiglie in tutto il mondo sono in fuga da violenzeconflittifamepovertàcatastrofi naturali.

Donne, uomini e bambini che hanno perso tutto: la loro casa, il loro lavoro, la loro famiglia.

Ci sono migliaia di persone esposte al gelo dell’inverno proprio in questi giorni al confine tra Polonia e Bielorussia. Ci sono milioni di sfollati a causa dei conflitti in Siria o Burkina Faso, donne e uomini in fuga dall’Afghanistan o sull’orlo della carestia in Yemen. Lungo la rotta del Mediterraneo centrale si continua a morire, come dimostrano i continui naufragi. Centinaia di persone sono spesso intrappolate in condizioni disumane nei campi profughi a Lesbo o lungo la rotta balcanica.

Queste persone hanno bisogno urgente di te.

Un gruppo di rifugiati sfida la pioggia e il gelo per attraversare la frontiera della Macedonia con la Serbia
33 - L - Icon Boxes with Heading and button

EMERGENZA RIFUGIATI: I DATI

63%

Nel campo di Mavrovouni a Lesbo, il 63% dei richiedenti asilo sono afghani e il 32% sono bambini, in gran parte sotto i 12 anni.

1,8 milioni

A causa dell’intensificarsi del conflitto, 1,8 milioni di persone sono state costrette a fuggire dalle proprie case nella regione etiope del Tigray.

4,2 milioni

Nell’ultimo anno gli scontri e le inondazioni hanno messo in ginocchio l’agricoltura e costretto 4,2 milioni di persone ad abbandonare le proprie case in Sud Sudan.

5,3 milioni

L’aggravarsi degli scontri nel Sahel centrale e nel bacino del lago Ciad ha costretto 5,3 milioni di persone a fuggire.

5 - Full width (title + content)

COSA PUOI FARE TU

Proteggi i più poveri e vulnerabili, perché possano essere tutelati nei propri diritti. Assicuri loro beni di prima necessità, come cibo, acqua e servizi igienico sanitari.
Il tuo aiuto è indispensabile.

34 - L -Image Boxes with Heading
21 - Right Image - Left Content

COME INTERVIENE OXFAM PER SALVARE VITE

Portiamo acqua potabile e servizi igienico sanitari, installando pompe, cisterne e latrine e sensibilizzato grandi e piccoli sull’importanza di corregge pratiche igieniche per impedire l’insorgere e il diffondersi di epidemie.

Distribuiamo cibo, beni di prima necessità e materiale per rifugi, sostenuto e coinvolto le comunità nella ricostruzione.

Lavoriamo fianco a fianco con le comunità e le istituzioni perché riducano i rischi, in un’ottica di prevenzione delle future crisi.

Distribuzione cibo a rifugiati a Lesbo
45 - Video, Content and Left List

IN FUGA PER LA LIBERTÀ

Nel 2015, a soli 16 anni, Mohamed è costretto a fuggire dalla sua terra, l’Afghanistan. Attraverso il Mediterraneo, dalla Turchia raggiunge la Grecia, poi in Ungheria e in Svezia, fino ad arrivare in Italia.

L’arrivo al Centro di accoglienza SAI, gestito da Oxfam per il Comune di Castiglion Finocchi, in provincia di Arezzo, in Toscana, segna l’inizio di una nuova opportunità.

Oggi Mohamed lavora in un’azienda che si occupa di cablaggio di fibre ottiche e ha trovato una nuova casa.

Spera che l’occasione a lui offerta possa essere data ai tanti che fuggono dall’orrore della guerra.

35 - L - Left Graph, Right Content

Come utilizziamo la tua donazione

Benefici fiscali

Sia le persone fisiche che le aziende possono godere di agevolazioni fiscali per le donazioni effettuate in favore di Oxfam. Conserva la ricevuta del bollettino postale, la contabile bancaria per i versamenti effettuati con bonifico, copia dell’assegno o l’estratto conto per i versamenti effettuati con carta di credito. Ogni anno, a marzo, ti invieremo un riepilogo delle tue donazioni relative all’anno precedente. Per maggiori informazioni contattaci al numero verde 800.99.13.99 oppure scrivici a [email protected]

Agevolazioni fiscali per le donazioni