Concorso DIMMI 2020 Diari Multimediali Migranti

16 Dicembre 2019

Parte la 5a edizione del concorso nazionale rivolto a persone di origine o provenienza straniera che vivono o hanno vissuto in Italia o nella Repubblica di San Marino.

I vincitori saranno annunciati in occasione del 36o Premio Pieve Saverio Tutino nel mese di settembre 2020, e le loro storie saranno raccolte in un volume pubblicato dall’editore Terre di mezzo entro l’anno successivo.

Tutte le opere inviate -vincitrici e non- rimarranno custodite presso l’Archivio dei diari di Pieve Santo Stefano (AR).

Potranno partecipare al concorso le prime 100 proposte che arriveranno nella sede di una delle organizzazioni
aderenti entro il 30 aprile 2020, ma saranno ammessi solo racconti autobiografici inediti, presentati in forma scritta ma anche attraverso fotografie, immagini, e-mail, lettere e disegni, cartoline, video o musica. I racconti potranno essere redatti in italiano o in lingua straniera; non dovranno essere concepiti necessariamente in forma di “diario”, ovvero con una scansione temporale giornaliera, ma il requisito vincolante è che siano narrazioni di sé.

Il Comitato Scientifico del concorso DIMMI è composto dall’Archivio Diaristico Nazionale, Arci, Amref Health Africa/ Associazione Fratelli dell’Uomo, Archivio delle memorie migranti, Comune di Pontassieve, Comune di San Giovanni Valdarno, Oxfam Italia Intercultura, Centro di ricerca sull’emigrazione Università della Repubblica di San Marino, Comitato 3 Ottobre, Rete italiana di cultura popolare, Senegal Solidarietà, Unione dei Comuni della Valdera, Un Ponte Per…

Come partecipare?