DONA ORA

EMERGENZA IRAQ

DOPO LA FINE DEL CONFLITTO LA SITUAZIONE È ANCORA PIÙ DRAMMATICA

Porta acqua e salva una vita

UNA SITUAZIONE DISPERATA

Dopo la fine del conflitto con l’ISIS, milioni di persone hanno fatto ritorno alle proprie case, ma per loro, come per chi vive nei campi profughi, la situazione è disperata: la mancanza di acqua, elettricità, di un riparo sicuro, di servizi di base, protezione e opportunità di lavoro rende la vita quasi impossibile, esponendo tutti al rischio di contagio da Coronavirus.

Al 31 dicembre 2020 gli sfollati interni erano ancora 1.2 milioni e 4.1 milioni di persone, di cui 2.6 milioni di bambini, dipendevano dagli aiuti umanitari per sopravvivere.

Una situazione disperata in cui 1,8 milioni di persone non hanno accesso all’acqua potabile e a servizi igienici sicuri, di cui la metà sono donne e il 38% bambini.

LA SITUAZIONE È DRAMMATICA

1.2 milioni

gli sfollati interni, al 31 dicembre 2020

CONDIZIONI IGIENICO-SANITARIE CRITICHE

1,8 milioni di persone non hanno accesso all’acqua potabile e a servizi igienici sicuri, di cui la metà sono donne e il 38% bambini

Quasi 2 milioni di bambini

sopravvivono solo grazie agli aiuti umanitari

PERCHÈ IL TUO AIUTO È IMPORTANTE

Garantire servizi igienico sanitari è cruciale nella lotta al Covid-19. Portando acqua pulita e sicura tu puoi fare la differenza tra la vita e la morte.

In situazioni così complesse e dure nelle quali emerge tutta la fragilità delle persone, tu puoi donare speranza a chi ha già sofferto tantissimo a causa di un conflitto spietato.

COME PUOI CAMBIARE LE COSE CON LA TUA DONAZIONE

15€

OXFAM BUCKET

Garantirai a 3 famiglie acqua pulita tramite l’OXFAM BUCKET, un recipiente in grado di trasportare e conservare l’acqua a riparo da germi e batteri..

25€

ACQUA PULITA

Garantirai a una comunità di circa 125 persone acqua pulita, grazie a bustine purificanti che rendono potabile l’acqua sporca o contaminata.

55€

KIT DI EMERGENZA

Garantirai a una famiglia un kit di emergenza completo di tanica filtrante, in grado di potabilizzare l’acqua, un secchio per conservarla e oggetti per l’igiene personale, per tenere lontane le malattie.

11 MARZO 2021: UN TRISTE ANNIVERSARIO

L’11 marzo 2020, L’Organizzazione Mondiale della Sanità dichiara lo stato di pandemia dovuto al Covid-19.

Al 1° marzo 2021, i casi confermati nel mondo sono 113.820.168, incluse 2.527.891 vittime. Solo nel nostro paese, sempre a questa data, i contagi ammontano a 2.925.265 e i decessi a 97.699.

A distanza di un anno abbiamo imparato che nessuno si salva da solo. E che occorre agire subito, se non vogliamo rendere vani tutti i nostri sforzi. 

Per contrastare la diffusione del Covid-19 e delle altre malattie è fondamentale lavorare alle attività di prevenzione e migliorare le condizioni igienico-sanitarie a livello globale.

Lottare per salvaguardare i paesi più vulnerabili, significa anche contrastare la diffusione di varianti pandemiche del virus, che continuano a generarsi creando nuove minacce e insidie a livello globale. Se il virus continua a circolare in vaste regioni del mondo nessuno sarà al sicuro in nessun luogo.

 

Agevolazioni fiscali

Sia le persone fisiche che le aziende possono godere di agevolazioni fiscali per le donazioni effettuate in favore di Oxfam. Conserva la ricevuta del bollettino postale, la contabile bancaria per i versamenti effettuati con bonifico, copia dell’assegno o l’estratto conto per i versamenti effettuati con carta di credito. Ogni anno, a marzo, ti invieremo un riepilogo delle tue donazioni relative all’anno precedente. Per maggiori informazioni contattaci al numero verde 800.99.13.99 oppure scrivici a sostenitori@oxfam.it

Agevolazioni fiscali per le donazioni