SOS Yemen

#SOSYEMEN

#SOSYEMEN

**la tua firma**

553 firme / 5000

Condividi la petizione

   

 

La guerra ha trascinato lo Yemen nel baratro di povertà e sofferenza. Migliaia di vite sono andate perdute. È urgente trovare una soluzione politica al conflitto e salvare quante più vite possibile.

È necessario un maggiore impegno del nostro paese: servono più aiuti per i civili, la sospensione dell’invio delle armi e una soluzione politica per una pace duratura.

Chiediamo al Governo Italiano

 

  • Un maggiore impegno finanziario nel sostenere il Piano di Risposta Umanitaria delle Nazioni Unite
  • Un maggiore impegno nel sostenere il processo di pace e il lavoro dell’inviato delle Nazioni Unite
  • L’ estensione della sospensione delle licenze all’esportazione di armi anche verso gli altri paesi che compongono la coalizione saudita: Bahrein, Kuwait, Giordania, Sudan e Senegal
  • L’ estensione della sospensione delle licenze all’esportazione di armi a tutti i dispositivi di armi, non solo a missili e bombe.
  • La promozione di un embargo europeo di armi verso tutti i paesi componenti la coalizione saudita, dando seguito alla parte dispositiva della mozione parlamentare approvata nel giugno sulla sospensione delle esportazioni

“Avevo tutto ciò che si possa desiderare prima della guerra: una casa, una famiglia, un lavoro per cui avevo studiato. Poi, all’improvviso, tutto è cambiato.

Un giorno ci siamo svegliati con il rumore delle bombe e ci hanno detto che era scoppiata la guerra.

Non è facile sentire ogni giorno le grida e la disperazione delle donne, il pianto dei bambini. Non è facile vedere i tuoi sogni, la tua vita e tutte le tue speranze distrutte.”

 

Ashtar è fuggita in Italia dopo la guerra per far curare Ayed, il figlio più grande gravemente malato di diabete.

2 persone su 3 non hanno accesso all’assistenza sanitaria di base e solo il 51% delle strutture sanitarie sono funzionanti.Il resto è stato distrutto o danneggiato gravemente dalla guerra.

I primi a farne le spese sono donne e bambini.

IL DRAMMA DELLO YEMEN

17.640

Morti e feriti tra i civili in 4 anni di guerra

80%

della popolazione bisognosa di aiuto umanitario

3

milioni di sfollati

14

milioni di persone sull’orlo della carestia

OLTRE 2

milioni di casi sospetti di colera

18

milioni di persone sono esposte a rischio di contagio del colera

Chiediamo al Governo italiano un maggior impegno per la protezione dei civili e una soluzione politica alla guerra. Chiediamo la sospensione delle esportazioni delle armi, affinché l’Italia non sia più coinvolta in questo tragico e crudele conflitto.

Oxfam Italia

Oxfam Italia ONLUS

Via Concino Concini, 19
52100 Arezzo
Tel. +39 0575 900416
Fax +39 0575 901423
Codice Fiscale 92006700519

Christmas Partners 2019

NATALE AZIENDE

UN REGALO CHE FA LA DIFFERENZA

L'80% della popolazione in Yemen ha bisogno di aiuto umanitario

Stiamo assistendo alla più grave emergenza umanitaria al mondo: in quattro anni di guerra 17.640 civili sono morti o feriti e oltre 3 milioni di persone sono state costrette a fuggire dalle proprie case. Dall’inizio di agosto la situazione si è ulteriormente aggravata: oltre alla guerra, lo spettro della carestia e il colera stanno riducendo un’intera popolazione alla fame.

I bambini sono i primi a pagarne le conseguenze: subiscono l’impatto peggiore del conflitto e, con il proseguire dei combattimenti, il loro futuro appare sempre più tetro.

bambino yemenita con forniture d'acqua di oxfam

Guerra, carestia, colera: oltre 14 milioni di persone potrebbero morire di fame senza un cessate il fuoco duraturo.

18 milioni di persone sono esposte a rischio di contagio del colera, 2 persone su  3 non hanno accesso all’assistenza sanitaria di bas. 14 milioni di persone sono sull’orlo della carestia. Sempre più persone sono costrette a ricorrere a fonti di acqua sporca, con il rischio di contrarre malattie, anche mortali. Il paese sta infatti affrontando la peggior epidemia di colera mai registrata, con oltre 2 milione di casi sospetti e oltre 3.700 vittime da ottobre 2016, a cui si aggiungono più di 120 morti causati da un’epidemia di difterite esplosa nello stesso periodo.
Da luglio 2015 lo staff di Oxfam ha aiutato più di 3 milioni di persone nei 9 governatorati: lavoriamo senza sosta per portare acqua pulita, servizi igienici e cibo alla popolazione.

ABBIAMO BISOGNO DI TE, CONTATTACI

OXFAM mette a disposizione dei propri Partner

Una serie di materiali fotografici e di testo per raccontare il vostro appoggio

Banner e Jpeg della partnership natalizia a sostegno dello Yemen da aggiungere alle vostre comunicazioni interne ed esterne

Un team di persone dedicato

Compila il form per ricevere ulteriori informazioni

Ho letto la Privacy Policy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679.
Oxfam Italia

Oxfam Italia ONLUS

Via Concino Concini, 19
52100 Arezzo
Tel. +39 0575 900416
Fax +39 0575 901423
Codice Fiscale 92006700519

Famiglia cristiana emergenza Yemen

SOS Emergenza Yemen

Bando per la realizzazione di un video ufficiale di “Walk the global walk”

Emergenza Sahel

Landing riverockfestival

Firma la petizione

per chiedere ai governi un maggiore investimento per garantire a tutti e ovunque un diritto fondamentale: l’acqua.

Ho letto la Privacy Policy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679.

 

1 PERSONA SU 4 NON HA ACQUA SICURA PER BERE E LAVARSI

Nelle situazioni di crisi protratta la diffusione di malattie legate all’acqua è una delle maggiori minacce per la vita delle persone. Donne e bambini sono i primi ad essere colpiti quando costretti a sopravvivere in paesi messi in ginocchio da conflitti, carestia e siccità sempre più prolungata a causa dei cambiamenti climatici o delle catastrofi naturali.

Dona acqua pulita

Il problema acqua nel mondo

2,1 MILIARDI

di persone non possono accedere a fonti sicure di acqua potabile per dissetarsi e lavarsi

2,3 MILIARDI

di persone non possono usufruire di servizi igienico sanitari

842 MILA

persone muoiono per aver contratto malattie attraverso l’acqua contaminata

QUASI 1000 BAMBINI AL GIORNO

al di sotto dei 5 anni muoiono a causa di diarrea per aver consumato acqua sporca

COME INTERVIENE OXFAM

Lavoriamo a fianco di milioni di persone delle comunità più vulnerabili del mondo garantendo acqua, servizi igienico sanitari e formazione perché tutti, ovunque, possano godere del diritto all’acqua pulita.

Dall’insegnamento delle pratiche base di igiene alla costruzione di semplici sistemi idrici, noi di Oxfam Italia aiutiamo le comunità locali con soluzioni efficaci e poco costose per ridurre la povertà e le malattie.

Forniamo anche taniche speciali che, grazie a un filtro al carbonio, sono in grado di purificare anche l’acqua più sporca.

Costruiamo pozzi e tubature, ripariamo la rete idrica e distribuiamo acqua attraverso cisterne e autobotti.

Basta davvero poco per cambiare le cose e salvare la vita di tante persone.

Con oltre 70 anni di esperienza, Oxfam è specializzata nel portare acqua e servizi igienico sanitari alle persone che si trovano in condizioni di emergenza, per salvare vite in pericolo ed impedire il diffondersi di epidemie legate all’acqua sporca e contaminata.

Oxfam Italia

Oxfam Italia ONLUS

Via Concino Concini, 19
52100 Arezzo
Tel. +39 0575 900416
Fax +39 0575 901423
Codice Fiscale 92006700519

Emergenza Sahel

Emergenza Sahel

EMERGENZA SAHEL

In Sahel oltre 22 milioni di persone sono allo stremo.

HANNO BISOGNO DI TE, ADESSO

Vogliamo portare acqua, servizi igienico sanitari e cibo alle comunità del Sahel

Oltre 22 milioni di persone allo stremo

La crisi umanitaria si fa sempre più estrema con oltre la metà della popolazione del Sahel, un’area vastissima che comprende paesi come Burkina Faso, Mauritania, Ciad, Mali, Niger e Senegal, senza accesso all’acqua potabile.

4.2 milioni di sfollati e più di 7 milioni di persone – di cui 5 milioni di bambini sotto i 5 anni – colpiti da malnutrizione acuta.

Nel Sahel quasi il 40% degli abitanti della regione vive al di sotto della soglia di povertà.

Disparità che aggravano l'emergenza

La disparità di accesso all’istruzione, alla salute, ai fattori di produzione colpisce soprattutto le donne, soprattutto nelle zone rurali. In Burkina Faso, Mali e Senegal, le donne detengono solo il 10% delle terre agricole, anche se costituiscono il 40% della forza lavoro agricola.
In questo contesto quasi 2.5 milioni di bambini in età scolare non possono studiare.


Ad oggi il Sahel è responsabile di una quota infinitesimale delle emissioni globali di gas serra, eppure è una delle regioni più colpite dai cambiamenti climatici nel mondo.

In Sahel c'è una fortissima disuguaglianza nell’accesso ai servizi essenziali al mondo
Il Sahel sta precipitando in una delle più gravi emergenze umanitarie al mondo

Acqua pulita, servizi igienici e cibo: a fianco delle comunità più vulnerabili

Lo staff di Oxfam lavora ogni giorno per portare soccorso alla popolazione colpita dall’emergenza in sei paesi del Sahel: Mauritania, Senegal, Mali, Burkina Faso, Niger, Ciad e Nigeria.

Vogliamo assicurare l’accesso all’acqua pulita e ai servizi igienico sanitari, al cibo e all’istruzione per i tanti che hanno perso tutto a causa della guerra e dell’impatto climatico.

ABBIAMO BISOGNO DI TE, DONA ORA

Emergenza Sahel

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro SSL crittografato.

Totale Donazione: 30,00€

Oxfam Italia

Oxfam Italia ONLUS

Via Concino Concini, 19
52100 Arezzo
Tel. +39 0575 900416
Fax +39 0575 901423
Codice Fiscale 92006700519

La popolazione della Repubblica Democratica del Congo è allo stremo

In paesi come la Repubblica Democratica del Congo, la serenità è un sogno ormai perduto.

HANNO BISOGNO DI TE, ADESSO

La guerra ha tolto tutto a molte madri come Therese. Aiutale. Dona ora

La guerra ha tolto tutto a madri come Therese.

20 anni di guerra civile hanno causato 6 milioni di morti. Gruppi armati hanno spazzato via interi villaggi, distrutto scuole e ospedali, hanno ucciso e ferito tantissimi bambini. Dopo aver visto morire uno dei suoi figli e suo marito, Therese è stata costretta ad abbandonare il suo villaggio attaccato dai ribelli.

“Siamo fuggiti di notte, ero terrorizzata. Ho visto morire mio marito e uno dei miei figli, ma non potevo fermarmi: dovevo proteggere gli altri.”

La popolazione della Repubblica Democratica del Congo è allo stremo.

5 milioni di persone sono rimaste senza casa e 13 milioni soffrono la fame. Oltre 2 mila i nuovi casi di Ebola, 1300 le vittime. Gran parte della popolazione vive in campi improvvisati senza acqua e senza cibo.
La prima necessità è l’acqua pulita per bere e per lavarsi. Nei campi profughi manca tutto e si concentrano centinaia di migliaia di persone, l’igiene è fondamentale per evitare il diffondersi di malattie.

Facciamo formazione sulle pratiche igieniche per impedire il diffondersi di ebola e colera
Portiamo cibo, acqua e servizi igienico sanitari agli sfollati

Acqua pulita, servizi igienici e cibo: lo staff di Oxfam lavora per portare beni di prima necessità alla popolazione.

Nell’ultimo anno abbiamo soccorso 1,3 milioni persone, la priorità è garantire acqua e servizi igienico sanitari agli sfollati. I nostri operatori prendono l’acqua dai fiumi e la rendono potabile con le pastiglie purificanti, costruiscono latrine e installano cisterne, ma soprattutto fanno formazione sulle pratiche igieniche per impedire il diffondersi di colera e ebola, che ha già superato i 2.000 casi. Dall’inizio dell’epidemia, scoppiata lo scorso agosto, hanno raggiunto oltre 600 mila persone. Portano anche cibo a migliaia di sfollati, molti dei quali si trovano in un grave stato di denutrizione.

“Ora siamo tutti qui, viviamo in una capanna e grazie agli aiuti di Oxfam, abbiamo acqua pulita e cibo, ma non riusciamo a non pensare a casa nostra.”

Ascoltare il racconto di Therese è stato straziante, ma pensare che la sua storia è la stessa di altri milioni di persone, ci spinge a lavorare più intensamente per donare loro una vita e un futuro migliore.

ABBIAMO BISOGNO DI TE, DONA ORA

Emergenza Congo

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro SSL crittografato.

Totale Donazione: 95,00€

Oxfam Italia

Oxfam Italia ONLUS

Via Concino Concini, 19
52100 Arezzo
Tel. +39 0575 900416
Fax +39 0575 901423
Codice Fiscale 92006700519