A NATALE
SALVA IL POPOLO SIRIANO
DAL COLERA

Dona acqua e salva la vita
di tanti bambini.

DONA ACQUA ORA
31 - L - Left Content Right Image

IL COLERA MIETE VITTIME INNOCENTI ATTRAVERSO L'ACQUA

Dopo 11 estenuanti anni di conflitto, le infrastrutture idriche sono distrutte e dove ancora l’acqua pubblica arriva, quello che esce dai ribunetti è acqua sporca e contaminata. Per chi invece non ha acqua corrente, l’unica soluzione è acquistare quella in bottiglia, spesso non trattata e venduta a prezzi inaccessibili per chi vive in guerra senza nessuna fonte di reddito.

Questa situazione già insostenibile è all’origine della diffusione del colera che in pochi giorni ha invaso tutto il paese e ha già contagiato 1600 persone causando 49 morti, tra cui tanti bambini.

Il colera è una malattia che si diffonde rapidamente attraverso l’acqua che, in situazioni come quella in cui vive il popolo siriano, da fonte di vita si trasforma in strumento di morte.

L’unica speranza per 12,4 milioni di siriani è quella di portare acqua pulita e strumenti per purificare e conservare in sicurezza quella contaminata.

I nostri colleghi siriani ci hanno chiesto di raccogliere 55.000€ per raggiungere oltre 275.000 persone con bustine purificanti e acqua pulita e salvarle dal colera, ma possiamo farlo solo con il tuo aiuto.

33 - L - Icon Boxes with Heading and button

LA SITUAZIONE È DRAMMATICA

IL 60 % DELLA POPOLAZIONE NON HA ACCESSO A ACQUA SICURA E CIBO

Sono 12,4 milioni i siriani che non hanno accesso ad acqua sicura e rischiano di contrarre il colera ogni volta che bevono un goccio d’acqua.

1600 CONTAGI CONFERMATI IN POCHI GIORNI

La malattia si è diffusa rapidamente a causa dell’acqua sporca e contaminata che viene da ciò che resta del sistema idrico e che viene venduta in bottiglia a caro prezzo.

49 MORTI, TRA CUI MOLTI BAMBINI, A CAUSA DEL COLERA

La conta dei contagi e dei morti aumenta ogni secondo che passa. L’unica soluzione è fornire acqua pulita e purificatori.

5 - Full width (title + content)

COSA PUOI FARE TU

Porta acqua pulita e sicura e fai la differenza tra la vita e la morte. I nostri kit igienico sanitari contengono tutto il necessario per l’igiene personale, quali sapone, disinfettanti, bustine potabilizzanti e contenitori. Non solo: in situazioni di crisi protratta, nei campi profughi o negli insediamenti informali, installiamo fontane e lavandini, con particolare attenzione ai bisogni di donne e bambini. Il tuo aiuto è indispensabile.

La tua generosità è indispensabile anche per fornire i materiali per la ricostruzione nel settore idrico ed igienico sanitario.

34 - L -Image Boxes with Heading
31_bis - L -Right Content left Image

La storia di Maysaa

Maysaa è una donna di 40 anni che vive con suo marito ed i suoi figli in Al-Huseinieh, un villaggio distrutto dai bombardamenti nel nord della Siria.

Qui le infrastrutture idriche non esistono più e l’unico modo per avere acqua è acquistarla a caro prezzo dai furgoni che arrivano ogni giorno con acqua in bottiglia.

Ma per chi vive in guerra, come Maysaa e la sua famiglia, è difficile avere un lavoro e guadagnare abbastanza da potersi permettere abbastanza bottiglie per tutti, e quel poco d’acqua che riescono a comprare è spesso contaminata e non trattata, per cui sono costretti a bollirla.

I figli di Maysaa stanno spesso male a causa dell’acqua, hanno diarrea e crampi allo stomaco, ma da quando ha sentito dei tanti casi di colera in Siria, Maysaa ha ancora più paura per i suoi piccoli.

Senza un aiuto anche loro potrebbero cadere vittima di questa tremenda malattia.

5 - Full width (title + content)

“L’acqua viene riempita direttamente dall’Eufrate senza nessun trattamento. I miei bambini soffrono spesso di diarrea e crampi allo stomaco. Devo bollire l’acqua che compro a caro prezzo dai furgoni per renderla sicura da bere, specialmente per i bambini.”

Maysaa, 40 anni, Al-Huseinieh – Siria

Tanti hanno bisogno del tuo aiuto. TU puoi agire subito, portare acqua e salvare migliaia di Siriani dal colera.

5 - Full width (title + content)

CAMPAGNA "SALVIAMO VITE NELLE EMERGENZE"

Oxfam interviene in oltre 30 emergenze nel mondo.

Dalla terribile carestia nel Corno d’Africa, dove quasi 15 milioni di persone soffrono fame e sete, alla nostra risposta alla crisi siriana, dove stiamo aiutando 1,5 milioni di persone, così come in Giordania, nei Territori Occupati Palestinesi, in Libano e in Turchia, fino allo Yemen, dove dall’inizio del conflitto abbiamo garantito a 4 milioni di persone acqua, cibo e servizi igienico sanitari, lavoriamo al fianco delle persone per portare aiuto.

21 - Right Image - Left Content

OGNI EURO DONATO AD OXFAM ITALIA VIENE UTILIZZATO IN QUESTO MODO

AGEVOLAZIONI FISCALI

Sia le persone fisiche che le aziende possono godere di agevolazioni fiscali per le donazioni effettuate in favore di Oxfam. Conserva la ricevuta del bollettino postale, la contabile bancaria per i versamenti effettuati con bonifico, copia dell’assegno o l’estratto conto per i versamenti effettuati con carta di credito. Ogni anno, a marzo, ti invieremo un riepilogo delle tue donazioni relative all’anno precedente. Per maggiori informazioni contattaci al numero verde 800.99.13.99 oppure scrivici a [email protected]

grafico a torta Oxfam 2024