Libano

Libano

La situazione umanitaria in Libano continua ad essere estremamente complessa, dato il perdurare della crisi Siriana e le ripercussioni che questa ha avuto nelle regioni circostanti e in Libano in particolare. Il numero stimato dei rifugiati siriani registrati in Libano è di 1.017.433 (UNHCR, Settembre 2016), a cui si aggiungono i rifugiati non registrati (centinaia di migliaia) e i Palestinesi Rifugiati della Siria, che secondo l’ultimo calcolo di UNRWA ammontano a 44.227 persone (Agosto 2014).

Il quadro è ulteriormente esacerbato dal numero di libanesi poveri che vivono con meno di 4 USD al giorno e che recenti studi di UNDP e del Governo Libanese hanno stimato in 1.200.000 persone.

L’integrazione sociale fra rifugiati e comunità ospitante libanese è limitata, e non pochi episodi hanno evidenziato una tensione crescente fra le comunità, a causa della forte pressione su lavoro e servizi e l’assenza di una strategia di intervento governativa.

Oxfam Italia è operativa in Libano dove lavora con interventi di emergenza e post emergenza dal 2006, a seguito del conflitto con Israele.

Da allora Oxfam Italia è andata consolidando la propria esperienza basandosi su crescenti collaborazioni con le autorità locali e vanta oggi un partenariato molto ampio con gli enti locali del territorio libanese, con i quali sosteniamo processi sostenibili di sviluppo economico che contribuiscano alla ricomposizione e coesione sociale interna del Paese. Dal 2012 Oxfam lavora anche in risposta alla crisi siriana in particolare nella valle della Bekaa, la regione che ospita il maggior numero di rifugiati siriani, con interventi volti ad individuare opportunità lavorative e ad assicurare i servizi di base (medico-sanitari, igienici, alimentari, educativi) sia ai rifugiati che alla comunità ospitante, che sta comunque ugualmente soffrendo degli effetti dell’afflusso di rifugiati in numero così consistente. Oxfam Italia promuove inoltre la partecipazione attiva dei giovani del Libano, sia in ambito urbano che rurale, nella sfera sociale, economica e politica a livello locale così da innescare processi sostenibili ed innovativi di sviluppo umano e ridurre l’isolamento sociale ed economico.

Tipologia beneficiari: rifugiati siriani, rifugiati palestinesi, governi locali, giovani, piccoli produttori e produttrici

Tipologia Partner: governi locali, ONG nazionali