EMERGENZA ALLUVIONI IN PAKISTAN: UNA CATASTROFE CLIMATICA ENORME

NEL PIENO DELLA CONFERENZA GLOBALE SUL CLIMA COP27, GLI STATI CONTINUANO A IGNORARE LE CONSEGUENZE CATASTROFICHE DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI. CHIEDI DI PORRE FINE A QUESTA INGIUSTIZIA.

5 - Full width (title + content)

ALLUVIONI IN PAKISTAN: LA COP27 NON RIESCE A DARE RISPOSTE CONCRETE

Con 1/3 del Pakistan sott’acqua da metà giugno, continua a crescere il numero degli sfollati che, senza cibo ne acqua potabile, affrontano momenti disperati per sopravvivere. 

Le continue inondazioni che hanno colpito il paese sono la conseguenza del cambiamento climatico causato dalle emissioni dei paesi più ricchi, che proprio in questi giorni si riuniscono nella ventisettesima conferenza delle Nazioni Unite, COP27, per decidere le azioni che ciascuno di loro intraprenderà per affrontare la crisi climatica. 

Ma, ancora una volta, le azioni proposte sono insufficienti a dare una risposta concreta alla crisi climatica e alle conseguenze che questa ha su popolazioni come quella pakistana, che sono responsabili di una parte minima delle emissioni globali. 

31 - L - Left Content Right Image

LA CRISI CLIMATICA

Le alluvioni in Pakistan sono solo una delle tante catastrofi climatiche che si stanno verificando. Ma il cambiamento è un problema globale. Drammatico. Potenzialmente catastrofico. Che riguarda tutti noi, che colpisce ancora più duramente i più fragili, ma a cui la politica mondiale non dà risposte efficaci.

I cambiamenti climatici alimentano povertà, fame e disuguaglianza in tutto il mondo. E colpiscono tutti, anche se in modi, forme ed intensità diverse.

La risposta deve essere globale e deve venire dai paesi che sono maggiormente responsabili e che oggi sono riuniti nella COP27.

Unisciti a chi oggi, in piazza, sui giornali e online chiede che da questa conferenza emergano risposte concrete a crisi come quella del Pakistan. Fai sentire la tua voce e chiedi risposte!

Alluvioni in Pakistan: un terzo del paese è sott’acqua
33 - L - Icon Boxes with Heading and button

PAKISTAN: I NUMERI DEL DRAMMA

OLTRE 1.000

Oltre 1.000 persone uccise, inclusi 359 bambini (dati al 28 agosto 2022) 

33 MILIONI

33 milioni di persone colpite, circa il 15% della popolazione totale 

OLTRE 6 MILIONI

Più di 6 milioni di persone sono rimaste senza un riparo  

31 - L - Left Content Right Image

PERCHÈ È IMPORTANTE LA TUA FIRMA

Se pensi che tutto questo sia inaccettabile, ora puoi dire basta.

Vuoi che i bambini, le donne e gli uomini più colpiti dagli effetti del cambiamento climatico abbiano la possibilità e le risorse per far fronte a questa crisi?

Chiedi alle Istituzioni e ai Governi di:

  • Impegnarsi per tagli alle emissioni, tempestivi, efficaci ed ugualitari, non promesse vaghe per il futuro
  • Fornire protezione e assistenza umanitaria per le persone intrappolate in mezzo ad alluvioni, tempeste e siccità
  • Garantire acqua pulita e servizi igienico sanitari alle comunità più vulnerabili

La TUA firma è fondamentale per proteggere il pianeta e le persone.

Fallo subito.

5 - Full width (title + content)

CAMPAGNA "SALVIAMO VITE NELLE EMERGENZE"

Oxfam interviene in oltre 30 emergenze nel mondo.

Dalla terribile carestia nel Corno d’Africa, dove quasi 15 milioni di persone soffrono fame e sete, alla nostra risposta alla crisi siriana, dove stiamo aiutando 1,5 milioni di persone, così come in Giordania, nei Territori Occupati Palestinesi, in Libano e in Turchia, fino allo Yemen, dove dall’inizio del conflitto abbiamo garantito a 4 milioni di persone acqua, cibo e servizi igienico sanitari, lavoriamo al fianco delle persone per portare aiuto.