CONFLITTO GAZA ISRAELE: CHIEDI UN CESSATE IL FUOCO

LA POPOLAZIONE CIVILE PALESTINESE E ISRAELIANA NON P PAGARE IL FALLIMENTO DEI LEADER POLITICI.

CONFLITTO GAZA ISRAELE: CHIEDI UN CESSATE IL FUOCO

Con la tua firma puoi chiedere la pace e salvare migliaia di vite. Per celebrare questo gesto significativo, riceverai un dono speciale realizzato dall’artista e amico di Oxfam, Mauro Biani.
64,190 persone hanno firmato su un obiettivo di 80,000 firme

Con la tua firma puoi chiedere la pace e salvare migliaia di vite. Per celebrare questo gesto significativo, riceverai un dono speciale realizzato dall’artista e amico di Oxfam, Mauro Biani.

**la tua firma**

Condividi la petizione

   

5 - Full width (title + content)

Il dramma

La terrificante escalation di violenza esplosa il 7 ottobre ha già causato la morte di migliaia di persone innocenti. 

Sia i civili palestinesi che quelli israeliani hanno dovuto affrontare violenze spaventose e continuano a pagare il prezzo del fallimento dei leader politici nel risolvere un conflitto che ha radici profonde. 

Alla brutale uccisione di massa di civili compiuta da Hamas e al sequestro di centinaia di persone inermi è seguito un assedio totale su Gaza con bombardamenti indiscriminati sulla Striscia da parte di Israele. 

Migliaia di palestinesi sono stati costretti a lasciare le proprie case, a seguito dell’ordine di evacuazione del governo israeliano, e vivono in edifici sovraffollati o sono senza riparo. 

Sono stati rilevati casi di varicella, scabbia e diarrea causati dalle cattive condizioni igieniche e dal consumo di acqua proveniente da fonti contaminate. Si teme inoltre lo scoppio di un’epidemia di colera per la mancanza di acqua pulita. 

Gli ospedali di Gaza sono al collasso: stanno finendo i medicinali, i dispositivi usa e getta e il carburante per far funzionare le attrezzature, comprese le incubatrici per i neonati. 

Le persone non hanno cibo a sufficienza. L’assenza di energia elettrica impedisce la produzione di pane o la conservazione degli alimenti. Tutte le attività di pesca e agricoltura sono state interrotte. 

Alcuni camion con aiuti umanitari sono entrati a Gaza dal valico egiziano di Rafa, tuttavia sono assolutamente insufficienti e molti altri convogli sono fermi in attesa del via libera. Prima della crisi ne entravano 500 a settimana, 100 al giorno. 

Nessuna risposta umanitaria significativa potrà esserci senza la cessazione delle violenze. 

Siamo sull’orlo di una catastrofe umanitaria. È una situazione inaccettabile. A cui tu puoi dire BASTA.

33 - L - Icon Boxes with Heading and button

I NUMERI DELLA CRISI

OLTRE IL 60%

Oltre il 60% di tutte le unità abitative a Gaza è stato distrutto o danneggiato dall’inizio delle ostilità.

OLTRE 33.000 MORTI PALESTINESI E 1.200 ISRAELIANI

I bombardamenti israeliani hanno causato oltre 33.000 morti (oltre 13.000 sono bambini) e oltre 75.000 feriti (fonte Ministero della Sanità palestinese), che si vanno a sommare alle oltre 1.200 vittime israeliane.

1,9 MILIONI

L’Onu: quasi 1,9 milioni dei 2,4 milioni di abitanti di Gaza sono sfollati, di cui quasi un milione sono bambini (1 milione solo nella prima settimana dall’inizio dei bombardamenti).

31 - L - Left Content Right Image

PERCHÈ È IMPORTANTE LA TUA FIRMA

La tua firma è fondamentale per fermare questo orrore.

Chiedi alla Presidente Giorgia Meloni e ai leader europei che si impegnino affinché:

  • tutte le parti accettino limmediata cessazione delle ostilità per evitare un’escalation della violenza; 
  • vengano garantiti l’assistenza umanitaria e l’accesso a cibo, acqua e cure mediche; 
  • avvenga il rilascio immediato e incondizionato di tutte le persone private della libertà, con particolare urgenza di bambini, donne incinte e madri con neonati e bambini piccoli, feriti e malati tenuti prigionieri dai gruppi armati a Gaza; 
  • venga garantita la protezione dei civili;
  • l’Italia e l’Europa si impegnino a lavorare per una pace duratura che garantisca giustizia, dignità e futuro ai popoli palestinese e israeliano. 

Con la tua firma puoi chiedere la pace e salvare migliaia di vite. Fallo ora. 

Nessuna risposta umanitaria significativa potrà esserci senza la cessazione delle violenze.
47 - A - Content

LO CESSATE IL FUOCO?

Firma e ricevi la vignetta realizzata da Mauro Biani per Oxfam Italia
a sostegno della pace, per chiedere un cessate il fuoco immediato.