PREMIO OXFAM

Combattere la disuguaglianza - Si può fare

in memoria di Alessandra Appiano

La disuguaglianza, così come la povertà, non è inevitabile.
È creata dall’uomo e può essere combattuta, oltre che denunciata.

Oxfam Italia, associazione in prima linea contro ogni forma di disuguaglianza, ogni anno attribuisce un triplice riconoscimento pubblico a persone o enti (professionisti della comunicazione, operatori/associazioni, aziende) che con il loro lavoro abbiano lasciato un segno, dimostrando che è possibile combattere la disuguaglianza generando un impatto positivo per le comunità, in Italia e nel mondo.

PARTECIPA

PREMIO OXFAM

SEZIONE - RACCONTARE LA DISUGUAGLIANZA

Il premio ha periodicità annuale, è organizzato da Oxfam Italia ed è promosso in collaborazione con l’Associazione Alessandra Appiano - Amici di salvataggio. Alessandra Appiano è stata giornalista, autrice televisiva, scrittrice e ambasciatrice di Oxfam Italia.

Il riconoscimento di questa sezione sarà conferito in nome di Alessandra Appiano, scomparsa prematuramente nel 2018, ad un professionista della comunicazione, che abbia saputo raccontare la disuguaglianza, attraverso articoli, video, foto o qualunque altro strumento.

chi può partecipare?

La partecipazione è aperta a professionisti della comunicazione, che abbiano combattuto la disuguaglianza con il loro lavoro, attraverso articoli, video, foto o qualunque altro strumento mediatico

La giuria

Camilla Baresani, scrittrice Roberto Natale, giornalista a capo di Responsabilità sociale RAI, Roberto Giovannini, giornalista La Stampa; per conto dell’Associazione Alessandra Appiano - Amici di Salvataggio: Nanni Delbecchi, giornalista Il Fatto quotidiano Vito Oliva, giornalista e Maria Teresa Alvino, media manager, Oxfam Italia.

PREMIO OXFAM

SEZIONE - AFFRONTARE LA DISUGUAGLIANZA

chi può partecipare?

La partecipazione è aperta a operatori o associazioni che abbiano dimostrato, con il loro impegno quotidiano, che la disuguaglianza può essere combattuta e che le persone che ne sono vittima possono emanciparsi.

La giuria

La Giuria porrà particolare attenzione alle attività e ai progetti che abbiano avuto, o stiano avendo, un impatto positivo, alla loro capacità di generare un cambiamento rispetto alla situazione di partenza. Membri ufficiali della Giuria della sezione: Leonardo Becchetti, professore ordinario di Economia politica - Università di Roma Tor Vergata, Riccardo Bonacina, giornalista e fondatore di Vita, don Antonio Rizzolo, direttore di Famiglia Cristiana, Mariateresa Alvino, media manager di Oxfam Italia, Giorgia Ceccarelli, Policy Advisor di Oxfam Italia, Marta Pieri, Corporate manager di Oxfam Italia.

PREMIO OXFAM

SEZIONE – COSTRUIRE ALTERNATIVE ALLA DISUGUAGLIANZA

chi può partecipare?

La partecipazione è aperta ad aziende che abbiano dimostrato, con un investimento e l’avvio di un progetto dedicato, che si possono promuovere modelli di produzione e crescita nel pieno rispetto e promozione dei diritti umani di tutte le comunità coinvolte dal proprio business.

La giuria

La Giuria porrà particolare attenzione alle attività e ai progetti che abbiano avuto, o stiano avendo, un impatto positivo, alla loro capacità di generare un cambiamento rispetto alla situazione di partenza. Membri ufficiali della Giuria della sezione: Leonardo Becchetti, professore ordinario di Economia politica - Università di Roma Tor Vergata, Riccardo Bonacina, giornalista e fondatore di Vita, don Antonio Rizzolo, direttore di Famiglia Cristiana, Mariateresa Alvino, media manager di Oxfam Italia, Giorgia Ceccarelli, Policy Advisor di Oxfam Italia, Marta Pieri, Corporate manager di Oxfam Italia.

#SIAMOOXFAM

Oxfam è un movimento globale di persone che combattono la disuguaglianza per vincere la povertà. Salviamo e ricostruiamo le vite nelle emergenze, promuoviamo lo sviluppo sostenibile e ci battiamo per costruire un futuro senza ingiustizie in cui tutti, ovunque, abbiano garantiti i propri diritti essenziali e in cui nessuno sia lasciato indietro.