I RISULTATI DEL

2018


2019

Foto: Paolo Tosco/Oxfam

Nel periodo aprile 2018- marzo 2019 Oxfam a livello globale ha raggiunto 19.5 milioni di persone nel mondo, di cui il 52% donne e bambine.

Per garantire sostenibilità alle azioni e indipendenza alle comunità, Oxfam ha lavorato con 3.624 organizzazioni partner, che hanno partecipato alla raccolta fondi per finanziare i progetti e all’implementazione delle attività.

Oxfam Italia ha raggiunto 225.918 persone, in Italia e in altri paesi del mondo, di cui il 48% donne e bambine.

I FONDI RACCOLTI DA OXFAM ITALIA

COME LI SPENDIAMO

DA DOVE PROVENGONO

DOVE LI IMPIEGHIAMO

COSA FACCIAMO

Oxfam Italia ha lavorato con 225.918 persone in Italia e altri paesi del mondo attraverso 5 programmi che hanno contribuito a salvare vite, garantito il rispetto e la tutela dei diritti essenziali, promosso lo sviluppo, protetto i più deboli e vulnerabili e investito perché vi siano regole più giuste.

I PROGRAMMI IN ITALIA E NEL MONDO

Foto: Attila Kulcsar

SALVARE VITE

136.995 vittime di emergenze umanitarie hanno ricevuto i mezzi di sostentamento necessari per superare la crisi: cibo e acqua potabile, servizi igienico sanitari, materiali per rifugi, assistenza legale, psicologica e protezione dalla violenza di genere. In un’ottica di sostenibilità sono state implementate misure di prevenzione dei rischi e tutela delle categorie più vulnerabili.

Foto: Pablo Tosco

GIUSTIZIA ECONOMICA

65.682 contadini e piccoli produttori hanno ricevuto risorse e assistenza per accedere al credito e al mercato e risorse per portare avanti attività generatrici di reddito, in modo da vincere fame e povertà e aumentare la resilienza di fronte a shock climatici e volatilità dei prezzi.

GIOVANI

8.585 giovani, con particolare attenzione alle categorie più vulnerabili, insieme con imprese, insegnanti e istituzioni hanno collaborato alla costruzione di un sistema educativo inclusivo, sono stati protagonisti e destinatari di interventi volti a promuoverne l’occupazione e l’inclusione sociale.

Foto: Anna Pasquale

NUOVE POVERTÀ

12.751 persone – giovani, donne, madri, migranti e soggetti vulnerabili – hanno ricevuto servizi, formazione e assistenza con l’obiettivo di prevenire e combattere povertà e disuguaglianza a partire dal nostro paese.

Foto: Pablo Tosco

MIGRAZIONI E SVILUPPO

1.905 migranti, richiedenti asilo e rifugiati sono stati accolti e integrati all’interno del nostro paese insieme con cittadini e cittadine italiani e hanno ricevuto servizi e assistenza linguistica, psicologica, legale e interculturale; membri delle comunità più povere del Sud del mondo sono stati affiancati in percorsi di networking e formazione, in loco e nel nostro paese.

OXFAM ITALIA HA AIUTATO 225.918 PERSONE

PER PROGRAMMA

PER AREA GEOGRAFICA

IL NOSTRO LAVORO NELLE EMERGENZE UMANITARIE

Nel 2018-2019 Oxfam a livello globale ha aiutato 12.4 milioni di persone nel mondo vittime di emergenze umanitarie come conflitti e catastrofi naturali, di cui il 54% donne e bambine. Oxfam Italia ha contribuito sostenendo direttamente 136.995 persone, di cui il 54% donne.
Un risultato raggiunto in collaborazione con 592 organizzazioni partner, in 378 progetti.

Foto: Tommy Trenchard

Abbiamo garantito acqua potabile e servizi igienico sanitari, installando pompe, cisterne e latrine e sensibilizzato grandi e piccoli sull’importanza di corregge pratiche igieniche per impedire l’insorgere e il diffondersi di epidemie.

Abbiamo distribuito cibo, beni di prima necessità e materiale per rifugi, sostenuto e coinvolto le comunità nella ricostruzione.

Abbiamo lavorato fianco a fianco con le comunità e le istituzioni perché riducessero i rischi, in un’ottica di prevenzione delle future crisi.

DOVE

Tra le emergenze più gravi e complesse in cui Oxfam interviene vi sono i confitti in Siria, Yemen, Repubblica Democratica del Congo, la crisi alimentare e climatica nel Corno d’Africa, l’emergenza dei rifugiati Rohingya in Bangladesh e il ciclone Idai in Malawi, Mozambico e Zimbabwe.

APPROFONDIMENTI

SUDAN

Sudan. Acqua, igiene e cibo per i rifugiati, gli sfollati e le comunità ospitanti in Est e Nord Darfur 

SIRIA

Siria. Acqua, igiene e sicurezza alimentare ad Aleppo e Deir-ez-Zor

GIORDANIA

Protezione per i rifugiati siriani e le comunità ospitanti più vulnerabili e prevenzione della violenza di genere.