Rinnovo del Consiglio di Amministrazione, Iachino confermata Presidente

Maurizia Iachino, Presidente Oxfam Italia_ Courtesy of Luigi Talamonti

La sfida dei prossimi anni è la fine della povertà estrema nel 2030


Si rinnova il nostro consiglio di amministrazione


Lo scorso 9 ottobre l’Assemblea dei soci di Oxfam Italia ha nominato il consiglio direttivo, con sei nuovi consiglieri: Sebastiano Barisoni, vicedirettore di Radio24, Massimo Busetti, senior partner di BCG, Maite Carpio Bulgari, giornalista e regista, Valentina Montanari, Chief Financial Officer del Gruppo Sole 24 ORE e Sabina Siniscalchi, vicepresidente della Fondazione Triulza.
E’ stato inoltre riconfermato il mandato della Presidente Maurizia Iachino e dei consiglieri: Anna Maria Artoni, Ambrogio Brenna, Roberto Cavallini, Mario Carlo Ferrario, Pietro Scott Jovane, Annalisa Mauro e Francesco Perrini. Il giornalista Gianni Riotta continuerà a seguire il Cda e l’organizzazione come Special Advisor per le politiche di comunicazione.


Nell’accettare il rinnovo del suo mandato, Maurizia Iachino ha dichiarato:
In soli 15 anni si è raggiunto un grande risultato anche se parziale: dimezzare il numero dei poveri assoluti nel mondo, quelli che, per intenderci, vivono con meno di 1,25 dollari al giorno. Siamo nel momento storico in cui possiamo lanciare la grande sfida per i prossimi 15 anni: consegnare per sempre la fame e la povertà estrema alla storia, raggiungendo l’obiettivo Fame Zero entro il 2030. Un impegno che le Nazioni Unite hanno inserito nella nuova Agenda di sviluppo post 2015 e per cui Oxfam è pronta a dare il suo contributo. Faccio un caloroso in bocca al lupo al rinnovato consiglio di amministrazione, sicura del vigore e dell’energia con cui continueremo a sostenere il lavoro che Oxfam realizza ogni giorno a fianco delle comunità più povere del pianeta”.


Dai traguardi raggiunti agli impegni per il futuro
Molti importanti obiettivi sono stati raggiunti da Oxfam Italia negli ultimi anni attraverso i progetti di aiuto allo sviluppo e lotta alla povertà, che hanno sostenuto decine di migliaia di piccoli agricoltori, soprattutto donne; gli interventi in favore delle popolazioni colpite dalle più gravi crisi umanitarie in Siria, a Gaza, nelle Filippine e in Nepal; e le campagne di sensibilizzazione come #sfidolafameEU-You save lives, Scopri il Marchio.


Cercheremo di rendere sempre più efficace il nostro impegno al fianco delle donne, perché siamo consapevoli che se uomini e donne avessero pari diritti, 150 milioni di persone in meno soffrirebbero la fame nel mondo. Sono infatti le donne le prime attrici in grado di contribuire in modo decisivo all’uscita dalla povertà per le loro comunità. – ha proseguito Maurizia Iachino – Saremo inoltre sempre più presenti nel Mediterraneo per prestare soccorso alle centinaia di migliaia di persone costrette a fuggire da guerre, fame e persecuzioni.  In Libano e Giordania, per continuare il nostro lavoro in sostegno dei milioni di profughi in fuga della guerra in Siria, così come in Italia e nei Balcani in cui stiamo moltiplicando l’impegno per offrire una speranza di vita normale a chi si è lasciato tutto alle spalle, alla ricerca di una nuova casa”.


Il nuovo consiglio di amministrazione di Oxfam Italia
Clicca qui per leggere la biografia dei membri