L’età della disuguaglianza

Il sondaggio Demopolis “I giovani italiani e le disuguaglianze”

L’80% dei giovani italiani pensa che nel nostro Paese sia accentuata la disuguaglianza intergenerazionale.

8 giovani su 10 avvertono con forza la disuguaglianza intergenerazionale

Il sondaggio, elaborato all’interno del progetto finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo People Have the Power: attivarsi contro la disuguaglianza, dà conto della percezione delle disuguaglianze tra i giovani italiani e fotografa un paese in cui per il 66% degli intervistati, chi studia o inizia a lavorare occuperà una posizione sociale ed economica peggiore della precedente generazione.

Sono 3 milioni in Italia i giovani tra i 18 e i 34 anni che non studiano e hanno assunto un atteggiamento rinunciatario rispetto alle prospettive di lavoro ed apprendimento.

Percezione su precarietà, incertezza, prospettive

Le dinamiche ostili dell’attuale mercato occupazionale sono aggravate da un marcato disorientamento dei giovani.

4 su 10 ritengono di non possedere oggi le informazioni sul mercato del lavoro necessarie per le scelte professionali o lavorative da assumere.

Per il 58% dei giovani la scuola pubblica garantisce solo in parte e con livelli di qualità differenti l’uguaglianza di opportunità. Per 3 intervistati su 10 non vi riesce affatto.

Disuguaglianza in aumento negli ultimi 5 anni

Il 72% dei giovani italiani ritiene che, negli ultimi 5 anni, le disuguaglianze nel nostro Paese siano aumentate.

I giovani chiedono maggiore attenzione a lotta a evasione fiscale e contrasto a corruzioneOltre il 70% dei giovani italiani chiede maggiore attenzione nella lotta all’evasione fiscale e nel contrasto alla corruzione.

La maggioranza assoluta auspica inoltre politiche attive del lavoro e di orientamento più efficienti in seno al mondo scolastico, ma anche il salario minimo orario e maggiori tutele contrattuali.

Oggi, infine, due terzi dei giovani intervistati mostrano consapevolezza della dimensione globale della disuguaglianza. Un fenomeno la cui crescita riguarda tanto le economie avanzate quanto i contesti più vulnerabili dei Paesi in via di sviluppo.

Vuoi ulteriori informazioni sul nostro lavoro in Italia? Vuoi ricevere i risultati completi del sondaggio?

Ho letto la Privacy Policy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679.

People Have the Power: attivarsi contro la disuguaglianza

Il progetto prevede nell’anno scolastico appena avviato la realizzazione di un percorso formativo nelle scuole e in contesti extrascolastici sui temi della lotta alla disuguaglianza in Italia e nel mondo, a cui si affiancherà anche la realizzazione di laboratori di cittadinanza e forum giovanili in ciascuno dei 12 territori di intervento (Aosta, Torino, Milano, Varese, Genova, Firenze, Arezzo, Foligno, Terni, Roma, Cagliari, Palermo).

La povertà in Italia

Oxfam lavora a supporto delle persone più vulnerabili del nostro territorio, fra le quali anche i giovani, per rispondere alle loro necessità, purtroppo crescenti, e contribuire sempre di più alla prevenzione e alla diminuzione di fenomeni di povertà, esclusione e dispersione scolastica.

Sostieni il nostro progetto “Vinciamo la povertà in Italia”: dona oggi stesso per offrire un aiuto concreto a chi vive situazioni di vulnerabilità e disagio in Italia.