Tsunami in Indonesia

INDONESIA: oltre 200 le vittime. È di nuovo lotta contro il tempo.Oxfam è al lavoro in queste ore in una corsa contro il tempo per soccorrere la popolazione colpita dal devastante tsunami che si è abbattuto sullo stretto della Sonda tra Giava e Sumatra in Indonesia il 22 dicembre scorso, causando oltre 370 vittime e più di 1500 feriti.

Stando agli ultimi dati, anche se la tragica conta delle vittime continua a crescere ora dopo ora.

Le comunità che vivono sulla costa dello Stretto hanno subito gli effetti più devastanti dello tsunami, causato dalle frane sottomarine seguite a un’eruzione ad Anak Krakatau. Mentre sale l’allarme per la possibilità di un nuovo Tsunami.

Portiamo beni di prima necessità

Oxfam, che ha già soccorso dallo scorso ottobre 100 mila persone nell’isola di Sulawesi, è in queste ore sul terreno per portare agli sfollati, beni di prima necessità, soprattutto cibo, kit igienico-sanitari, acqua pulita e latrine, e valutare i danni complessivi in accordo con le autorità indonesiane.

In questo momento l’aiuto di ciascuno può fare la differenza.