"Segni umani", la mostra interattiva sul plurilinguismo

La mostra

Un viaggio alla scoperta delle culture e del lingue del mondo racchiuse in un percorso multisensoriale e interattivo che porterà i visitatori alla scoperta dei suoni, dei simboli, dei colori e degli odori che caratterizzano le diverse culture del mondo.
E’ la mostra “Segni Umani: viaggio interattivo e multisensoriale sul plurilinguismo quotidiano” che promuoviamo insieme all’associazione Segni Concreti, grazie al sostegno della Regione Toscana, che sarà presentata venerdì 12 febbraio, alle ore 17:00, presso la Casa delle Culture di Arezzo (P.zza Fanfani 5).



A presentare la mostra, che rimarrà aperta al pubblico aretino fino all’11 marzo, saranno la direttrice delle Campagne di Oxfam Italia Elisa Bacciotti, Lorenzo Luatti, policy officer di Oxfam Italia e curatore dei contenuti del percorso espositivo, e Demostenes Uscamayta Ayvar, responsabile dell’associazione Segni Concreti, che ha ideato e curato l’allestimento. Seguirà un piccolo aperitivo di benvenuto per tutti i partecipanti.


L’esposizione offrirà gratuitamente ai visitatori un percorso interattivo di 15 minuti, suddiviso in sei diverse stanze, per promuovere in ciascuno la consapevolezza della varietà linguistica e culturale del mondo e, di conseguenza, stimolare la curiosità verso quegli idiomi che si stanno integrando nel nostro tessuto sociale. Non una semplice mostra, quindi, ma un’innovativa esperienza per tutta la famiglia (grazie  alla zona riservata ai più piccoli) che offrirà anche agli studenti aretini un’occasione per scoprire il mondo del plurilinguismo, avvicinandosi a particolari aspetti della lingua e della scrittura, attraverso percorsi video e audio interattivi ed esperienze sensoriali concepite per stimolare e sollecitare tutti i cinque sensi, attraverso l’attivazione di quei peculiari canali emotivi in grado di spingere i visitatori ad approfondire le proprie conoscenze sull’evoluzione dei diversi idiomi e sui legami fra lingua e cultura.


Per info e prenotazioni: 0575 1824535; ilenia.rubrigi@oxfam.it