Evento nazionale dei volontari Oxfam Italia

Volontari Oxfam Italia

Sabato 31 ottobre, presso l’Istituto degli Innocenti Firenze, moltissimi volontari e attivisti da tutta Italia per una giornata di riflessione sulla lotta alla fame e sul lavoro di accoglienza dei migranti in Toscana e nel Mediterraneo.


Un’intera giornata per scoprire da vicino le attività e i progetti che Oxfam Italia realizza nel mondo per sconfiggere l’incubo della povertà e della fame che ancora colpisce 795 milioni di persone, e per l’accoglienza e il sostegno ai migranti in Toscana, in Sicilia, nei Balcani e nel Mediterraneo. E’ l’annuale evento nazionale dei volontari di Oxfam Italia, in programma questo sabato 31 ottobre dalle 9:00 presso l’Istituto degli Innocenti di Firenze (Piazza della Santissima Annunziata, 12), che coinvolgerà moltissimi volontari e attivisti provenienti da tutta Italia per partecipare ad un giornata ricca di appuntamenti e momenti di riflessione su temi di grande attualità.


L’evento di quest’anno offrirà molti spunti di riflessione su temi di grande attualità, come la lotta alla fame nel mondo e l’accoglienza ai migranti in fuga da guerre e violenze: sfide che non potremmo raccogliere senza la passione e la partecipazione dei nostri volontari. – spiega il direttore generale di Oxfam Italia, Roberto Barbieri Negli ultimi anni, a Firenze e in tutta Italia, sta crescendo sempre di più il coinvolgimento nel nostro lavoro di tanti volontari e attivisti: un segnale che esprime una straordinaria voglia di cambiamento per la costruzione di un mondo più giusto. Dedicare una giornata all’impegno che mostrano ogni giorno nel sostenere i nostri progetti e il nostro lavoro in Italia e nel mondo, è il nostro modo per ringraziarli per il loro indispensabile contributo”.  


Il programma della giornata
Dopo il benvenuto ai partecipanti, la giornata avrà inizio alle 10:00 con l’intervento del direttore generale di Oxfam Italia Roberto Barbieri, che racconterà il lavoro e l’impegno di Oxfam nella lotta alla fame e alla povertà nel mondo. Un tema che verrà approfondito a seguire con gli interventi di Umberto De Giovannangeli, giornalista ed esperto di temi internazionali e di Giorgia Ceccarelli, policy advisor di Oxfam Italia per la sicurezza alimentare. Spazio quindi al dramma, sempre più attuale, delle centinaia di migliaia di migranti in fuga da guerre, persecuzioni e violenza: sul palco, insieme al direttore dei Programmi in Italia di Oxfam, Alessandro Bechini, la testimonianza di Mohamed Sorour, operatore di Oxfam per l’accoglienza dei richiedenti asilo in Toscana, dove l’associazione è al lavoro nelle province di Firenze e Arezzo per l’accoglienza di 125 migranti. Chiusura in mattinata con le storie e le esperienze dei volontari di Oxfam, che porteranno sul palco la propria testimonianza a fianco dell’associazione. Alle 12:30, dopo un pranzo equo-sostenibile offerto da FairMenti, verrà proiettato il documentario “District Zero”, prodotto da Commissione Europea e Oxfam,  all’interno della campagna sulla condizione dei profughi nel mondo “You Save Lives”: una storia struggente girata  tra i rifugiati siriani intrappolati nel secondo campo profughi del mondo a Zaatari in Giordania (scheda District zero). Ripresa dei lavori alle 14:30, con la presentazione delle tante iniziative che coinvolgeranno i volontari di Oxfam il prossimo anno ed un lavoro in gruppi fino alle 17 per approfondire le varie sfaccettature del lavoro dell’associazione.  
Per iscrizioni clicca qui


Cresce la rete dei volontari di Oxfam
Tante le attività che, nel corso dell’ultimo anno, hanno visto impegnati i volontari di Oxfam in Italia. Dalla campagna #WithSyria, culminata lo scorso marzo con l’illuminazione straordinaria della Torre di Arnolfo e del Nettuno di Piazza della Signoria, lo scorso marzo nel quarto anniversario dallo scoppio delle guerra, al week-end delle piazze solidali “Una pianta contro la fame”, passando dall’ormai tradizionale iniziativa natalizia “Incarta il presente, regala il futuro” e dall’“Oxfam Day”, che lo scorso 15 ottobre, alla viglia del World Food Day, ha coinvolto a EXPO Milano 2015 oltre cento volontari in un flash-mob, per chiedere al premier Matteo Renzi a ai leader mondiali un maggior impegno per raggiungere l’obiettivo “fame zero” entro il 2030. Tanti piccoli e grandi momenti che hanno visto crescere la numerosa famiglia dei volontari di Oxfam Italia.