Vittoria per Berta Cáceres!

A più di un anno dall'assassinio di Berta Cáceres due principali finanziatori si ritirano dal progetto Agua Zarca

Due principali finanziatori si ritirano dal progetto Agua Zarca in Honduras

FMO e FinnFund, due dei principali finanziatori del progetto idroelettrico Agua Zarca in Honduras, hanno annunciato il loro ritiro.

L’annuncio arriva a più di un anno dall’assassinio di Berta Cáceres, vincitrice del premio Goldman per l’Ambiente, che aveva lottato per i diritti delle popolazioni indigene tutelando le risorse naturali da cui dipendono, opponendosi quindi alla costruzione della diga che mette in pericolo la comunità indigena Lenca.

Insieme ad altre organizzazioni, avevamo fatto pressione perché il progetto venisse abbandonato e chiesto giustizia per Berta: questo è dunque un passo importante e molto atteso verso il perseguimento della giustizia.

Restano comunque altre, importanti aziende legate al progetto, alle quali chiediamo, e non smetteremo di farlo, di seguire l’esempio di FMO e FinnFund e anteporre gli interessi delle persone e dell’ambiente a quello dei profitti.

Chiediamo inoltre di assicurare i mandanti del delitto alla giustizia, perché vi siano le condizioni per un dialogo serio ed equo tra le parti in causa.

Chiedi con noi giustizia per Berta

Gli investitori annunciano un passo in avanti verso la conclusione del progetto Agua Zarca

Nonostante la mobilitazione internazionale dopo l’omicidio di Berta, resta però in campo il principale investitore

Oxfam condanna l’assassinio di Berta Cáceres in Honduras

Oxfam condanna l’assassinio in Honduras di Berta Cáceres, Premio Goldman 2015 per la sua lotta in difesa del territorio