“Oxfam Learning Event”: Promozione della giustizia Economica nella regione del Mediterraneo

Dal 2 al 5 luglio si terrà a Firenze l’evento annuale di scambio e confronto promosso dalla comunità Oxfam su due temi rilevanti su cui l’ONG lavora nella regione del Mediterraneo. Il meeting condiviso MedUP! e YPE (Youth Participation Employment), due progetti volti alla promozione dell’impiego giovanile e dell’imprenditoria sociale nella area MENA, ha come obiettivo quello di permettere a tutti i partner di apprendere e confrontarsi attraverso un approccio peer to peer learning.:

  • imprenditoria sociale
  • impiego giovanile.

L’evento- che coinvolgerà circa 40 partecipanti provenienti da sei paesi del Medio Oriente: Libano, Giordania, Palestina, Egitto, Tunisia e Marocco, tra cui le affiliate Oxfam, i relativi Partner e i techincal advisor (Oxfam Ibis, Oxfam Italia e Oxfam Novib), con l’obiettivo di sviluppare buone pratiche, ascoltare e imparare dalle esperienze dei Partner e dagli ospiti dell’evento. Questo evento è i frutto della sinergia tra due programmi regionali promossi da Oxfam nella regione: il Danish-Arab Partnership Program finanziato dal Governo Danese per la promozione dell’imprenditoria giovanile e il progetto europeo MedUP! per la promozione dell’imprenditoria sociale.

L’evento prevede una prima giornata di visite sul campo presso imprese e cooperative sociali pistoiesi: i partecipanti all’evento potranno quindi avere un contatto diretto con le realtà di imprenditoria sociale italiane e capirne le caratteristiche, il loro mercato, le sfide, le potenzialità. La prima giornata di visite è organizzata grazie alla collaborazione con la Fondazione ‘Un Raggio di Luce’ e con la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, due attori di primo piano nella promozione dell’imprenditoria sociale e del microcredito sul territorio pistoiese. Per l’occasione, sono intervenuti Yunus Social Business Centre University of FlorenceARCO Action Research for CO-development Banca Etica, Regione Toscana e Giovanisì – Regione Toscana, che hanno a loro volta portato degli esempi di buone partnership tra settore privato, settore pubblico e imprenditoria sociale. 

Dal secondo giorno in poi i partecipanti all’evento prenderanno parte a dibattiti, seminari e conferenze sul ruolo dell’imprenditoria sociale per il lavoro giovanile: verranno presentati casi studio di imprese sociali dai paesi del Mediterraneo, si discuterà del ruolo del settore privato nel sociale e si affronteranno, tra i vari temi, quello del mentoring alle imprese sociali, dell’accesso finanziario e delle politiche.

Il terzo giorno è stato dedicato, dapprima, a temi trasversali, quali “mentoring and coaching” per i giovani imprenditori. Nella seconda parte della giornata, invece, abbiamo ascoltato l’esperienza di Oxfam su alcuni casi di partenariato con il settore privato. Per l’occasione sono intervenuti Industrio e Centro per la Cooperazione Internazionale, a proposito di supporto alle start-up e innovazione sociale e Oxfam Haiti, sulla filiera del caffè e sul partenariato con Lavazza. Al termine delle conferenze una piccola rappresentanza ha visitato lo spazio di co-working Impact Hub, un luogo di ispirazione e idee per i nostri partner.
Infine, l’ultimo giorno è stato dedicato a discussioni e dibattiti sui contenuti dei giorni precedenti, lezioni apprese e MEAL. Durante i lavori di gruppo i partecipanti hanno potuto confrontarsi e approfondire alcuni aspetti, con l’obiettivo di creare un piano d’azione per il rafforzamento del coinvolgimento giovanile sui programmi di imprenditoria sociale nell’area MENA.

L’evento è una preziosa opportunità di apprendimento e confronto per lo staff Oxfam che ogni giorno lavora nell’ambito di iniziative e progetti di giustizia economica nei paesi del Mediterraneo. Il confronto e lo scambio sarà ancora più fruttuoso grazie alla partecipazione di numerosi attori esterni, privati e pubblici, impegnati a vario titolo nella promozione dell’imprenditoria come strumento di crescita inclusiva in Italia e all’estero.

Clicca qui per scaricare l’agenda