Cooperazione Italia – il minidossier sull’aiuto pubblico dell’Italia e del mondo

Il nuovo minidossier “Cooperazione Italia” realizzato in collaborazione con Openpolis è stato pubblicato in occasione della seconda conferenza internazionale sulla partnership globale per l’efficacia dello sviluppo che si terrà oggi a Nairobi. Il focus e i dati riflettono la situazione italiana e internazionale in merito all’aiuto pubblico allo sviluppo, mettendo a confronto le priorità, quelli che sono stati gli impegni presi, la realtà dei fatti e in ultimo compone un quadro su l’uso degli aiuti rispetto ai flussi migratori.

“In un quadro di aiuti che aumentano, come nel caso italiano, non è ammissibile che l’incremento sia “gonfiato” dalle crescenti risorse destinate ad assorbire i costi dell’accoglienza – afferma Elisa Bacciotti, direttrice delle nostre Campagne – Pur riconoscendo il ruolo fondamentale svolto dall’Italia e da pochi altri paesi positivamente impegnati in prima linea nelle attività di soccorso e accoglienza dei migranti, questa pratica di contabilizzazione rischia di deviare importanti risorse destinate alla lotta alla povertà e alle cause che sono alla radice dei fenomeni di migrazione nei paesi più poveri di origine dei flussi migratori. Questi costi, che è doveroso sostenere, dovrebbero essere al contrario coperti da altri capitoli di spesa, per questo è fondamentale che l’Italia, in seno al comitato per lo sviluppo dell’Ocse, sostenga una revisione delle regole di eleggibilità delle spese in cui ammettere come aiuto pubblico allo sviluppo solo quelle strettamente associabili all’aiuto umanitario e di prima emergenza”

Vai al minidossier completo Cooperazione Italia

Vai al comunicato stampa