No alla discriminazione. Messaggio al Governo italiano

No alla discriminazione. Messaggio al Governo italiano

Chiedi al Governo italiano di opporsi a una politica gravemente discriminatoria che colpisce i più deboli.

 

Diciamo NO alla discriminazione. Condanniamo l’ordine esecutivo emesso dal Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che blocca per quattro mesi l’ingresso nel paese a decine di migliaia di uomini, donne e bambini, tra i più vulnerabili al mondo, in fuga da guerra e persecuzioni, discriminando in base al paese e alla religione.

Lanciamo quindi un appello al Presidente del Consiglio Gentiloni:

  • Perché si esprima pubblicamente chiedendo l’annullamento del provvedimento;
  • Perché acceleri i tempi per il reinsediamento di tutti i rifugiati che l’Italia si è impegnata ad accogliere (a oggi solo un terzo della quota stabilita è stato accolto);
  • Perché si dichiari disponibile ad accogliere anche coloro a cui viene negato un rifugio sicuro negli Stati Uniti.

Perché condanniamo il provvedimento

Si tratta di un provvedimento senza precedenti nella storia recente delle democrazie occidentali, che non solo nega un rifugio sicuro a decine di migliaia di rifugiati che ne hanno diritto, ma anche discrimina sulla base del paese e della religione di appartenenza, senza per questo motivo garantire una maggiore sicurezza ai cittadini americani, dati i già severissimi controlli a cui sono sottoposti i rifugiati che varcano le frontiere USA.

Domani a Malta si terrà il vertice tra capi di stato e di governo in cui si discuteranno le proposte di cooperazione con la Libia: è quindi importantissimo che ci si impegni a migliorare le condizioni di vita nel paese, con l’obiettivo di arrivare a un accordo che rispetti i diritti umani e protegga la vita dei migranti.

Firma anche tu il nostro appello al Presidente del Consiglio Gentiloni.

#Standasone

Chiedi al Presidente Gentiloni di agire contro il provvedimento USA su rifugiati e immigrazione

Giornata Internazionale della Gioventù

4 persone su 10 oggi (il 42% della popolazione mondiale) hanno meno di 25 anni. Per la Giornata internazionale della…

Provide: gli operatori raccontano

Gli operatori legali raccolgono le memorie delle donne, dei minori e degli uomini che chiedono asilo al fine di supportarli nella loro richiesta di asilo.

Insieme per chiedere “Stop armi italiane in Yemen”

Flash mob per chiedere lo stop alle esportazioni di armi italiane utilizzate nel conflitto armato in Yemen Nel 29esimo anniversario…