Un anno con i volontari Oxfam

Grazie all’impegno dei volontari Oxfam quest’anno è stato eccezionale, pieno di sfide e raggiungimento di risultati importanti.

Abbiamo realizzato la cena interattiva “La Fame a tavola” e raccolto fondi organizzando eventi e impacchettando regali; abbiamo organizzato formazioni, raccolto firme attraverso le nostre petizioni, realizzato flash mob e street actions.

Abbiamo salvato vite in emergenza, sfidato la fame, l’ingiustizia e la disuguaglianza.

Ogni giorno trascorso insieme ha portato importanti risultati nella vita di migliaia di persone.

Solo insieme, possiamo eliminare la povertà estrema. Per sempre.

Lo scorso anno abbiamo aiutato più di 22 milioni di persone nel mondo. Donne, uomini e bambini che possono oggi sperare in un futuro migliore.

Abbiamo fatto molto e molto resta ancora da fare.

Scopri cosa abbiamo fatto e unisciti a noi.

Diventa volontario Oxfam!

A Firenze l’evento nazionale dei volontari dedicato a Jo Cox

Sabato 5 novembre dalle 9.00 alla Biblioteca delle Oblate (in via dell’Oriuolo 24) 

tanti volontari e volontari-1attivisti da tutta Italia, per una giornata di partecipazione sui temi della lotta alla disuguaglianza e della giustizia fiscale, dedicata a Jo Cox, parlamentare inglese e nostra attivista uccisa lo scorso giugno.

Un’intera giornata con i nostri volontari aperta al pubblico per conoscere le campagne e i progetti che l’organizzazione realizza nel mondo contro l’ingiustizia della povertà e della disuguaglianza che ancora oggi fa sì che l’1% del pianeta sia più ricco del restante 99%.

Alle 12.30 vi aspettiamo al Flash-mob con i nostri volontari nello spazio antistante la Biblioteca delle Oblate.

Per partecipare alla giornata

Elusione fiscale e ricorso ai paradisi fiscali saranno al centro degli incontri per ricordare quanto siano i paesi più poveri a esserne colpiti con una perdita in termini di gettito nelle casse dei governi pari a oltre 100 miliardi di dollari all’anno. Un contesto che ci ha portato a lanciare la petizione “Basta con i paradisi fiscali”, che in poco tempo ha raggiunto le 340 mila firme.

Da Firenze una riflessione su un fenomeno che riguarda tutti

volontari-oxfam-7Attraverso gli interventi di economisti, esperti e giornalisti, la giornata di sabato offrirà quindi a tutti i partecipanti un’occasione di riflessione sulla disuguaglianza e su ciò che la accresce, un tema che riguarda tutti. Anche in un contesto come quello italiano, dove l’1% più ricco oggi detiene il 23,4% della ricchezza nazionale netta, una quota che in valori assoluti è pari a 39 volte la ricchezza del 20% più povero dei nostri connazionali.

Dopo il benvenuto ai partecipanti, la giornata avrà infatti inizio alle 10.00 con l’intervento del direttore generale di Oxfam Italia Roberto Barbieri, che racconterà il lavoro e l’impegno di Oxfam nella lotta alla disuguaglianza e alla povertà in Italia e nel mondo.  Mattinata di lavoro in gruppi, invece, che permetterà ai tanti volontari di conoscere più da vicino le attività di Oxfam. Alle 12.30 saranno quindi protagonisti di un originale flash mob proprio sui temi della disuguaglianza e della giustizia fiscale nello spazio antistante la Biblioteca delle Oblate.

La giornata riprenderà poi dalle 14,30 con l’intervento della direttrice delle nostre campagne, Elisa Bacciotti, che riporterà al centro della riflessione l’esperienza di Jo Cox, parlamentare ed ex attivista di Oxfam, uccisa lo scorso giugno.  A seguire dalle 15.30, in programma la tavola rotonda moderata dal Presidente dell’Associazione Stampa Romana, Massimo Rocca, dal titolo Attivarsi per una nuova economia: promuovere la giustizia fiscale per contrastare la disuguaglianza”, durante cui si alterneranno gli interventi di Max Lawson, Head of Inequality Policy di Oxfam International; di Roberto Barbieri, Direttore Generale di Oxfam Italia; di Chinedu Emmanuel Bassey, Tax Justice Officer del Civil Society Legislative Advocacy Center e di Leonardo Becchetti, professore ordinario di Economia Politica dell’Università Tor Vergata.

“Se non riusciamo a porre un freno alla crescita della disuguaglianza sarà impossibile sconfiggere la povertà. –  

volontari-2 afferma il nostro responsabile dell’ufficio attivisti, Lorenzo Ridi Abbiamo un grande e ambizioso obiettivo: contribuire all’azzeramento della povertà estrema entro il 2030. Una sfida che non potremmo raccogliere senza la passione e la partecipazione dei nostri attivisti, che negli ultimi anni sono sempre di più a Firenze e in tutta Italia. Dedicare una giornata all’impegno che mostrano ogni giorno nel sostenere i nostri progetti e il nostro lavoro in Italia e nel mondo è il nostro modo per ringraziarli per il loro indispensabile contributo”. 

Ufficio stampa Oxfam Italia

David Mattesini: +39 349 4417723; david.mattesini@oxfam.it

Valentina Barresi: +39 346 2308590; valentina.barresi@oxfam.it

 

 

Il cuore viola con i bambini in fuga

La solidarietà scende in campo allo Stadio Artemio Franchi al fianco di Oxfam Italia, in occasione di Fiorentina-Milan, per raccogliere donazioni in difesa dei bambini in fuga da guerre e violenza. Domenica 25 settembre prima dell’inizio del posticipo di Serie A delle 20.45, i volontari dell’organizzazione umanitaria saranno infatti presenti agli ingressi dello stadio per raccogliere donazioni in sostegno dei tanti progetti in campo in Italia e nei peggiori contesti di crisi.

Grazie alla disponibilità dell’ACF Fiorentina che ringraziamo di cuore, Oxfam fa appello alla generosità dei tifosi viola, da sempre vicini a chi è meno fortunato.dichiara la responsabile delle attività di Oxfam a Firenze, Lia Ferrini Si tratta di un piccolo ma significativo contributo che ciascuno può dare in sostegno di migliaia di bambini non accompagnati, costretti ad abbandonare le loro case e famiglie per scampare ai conflitti che dilaniano la propria terra. I fondi raccolti serviranno infatti a supportare i minori sia nei Paesi d’origine, nei più gravi contesti di crisi dove Oxfam è al lavoro, sia in Italia, dove l’organizzazione opera per garantirne il diritto a un futuro migliore e la tutela di cui necessitano per impedire che i loro diritti vengano violati e che finiscano per strada, preda di criminalità, sfruttamento e abusi. Di fronte numeri in continua crescita: sono oltre 13 mila i minori non accompagnati arrivati in Italia nei primi sette mesi, il doppio di quelli arrivati nello stesso periodo del 2015”.

L’impegno di Oxfam Italia in favore dei minori in fuga

In Italia, ogni giorno, a causa di un sistema di accoglienza inefficace e inadeguato, si perdono le tracce di 28 minori non accompagnati, che “scompaiono” dai centri presso i quali dovrebbero ricevere protezione e assistenza: a denunciarlo è l’ultimo rapporto diffuso da Oxfam “Grandi speranze alla deriva” che testimonia la condizione dei bambini migranti in Italia il cui numero è in costante aumento in Europa. Secondo dati UNHCR, infatti, nel 2016 il numero di minori non accompagnati arrivati nel vecchio continente è aumentato del 15 per cento: alla fine di luglio, i bambini sbarcati in Italia da soli erano 13.705, superando i 12.360 minori sbarcati nell’arco dell’intero 2015. Ma ragazzi e bambini continuano anche a morire nelle traversate del Mediterraneo: sono 140 le vittime registrate soltanto nei primi sette mesi del 2016.

RUN AS ONE – Insieme alle persone in fuga

Corri con noi e fai la differenza!

Run As One, il team di FirenzeQuesto settembre è nato a Firenze, Livorno, Arezzo e Siena RUN AS ONE – Insieme alle persone in fuga: il progetto running di Oxfam Italia formato da team di volontari italiani e richiedenti asilo, che si riuniranno una volta a settimana per allenarsi e passare del tempo insieme.

Gli allenamenti settimanali si svolgeranno da settembre a marzo in percorsi sempre differenti delle città e culmineranno in una vera sfida: la partecipazione a marzo 2017 alla Firenze Urban Trail, uno dei più importanti Trail urbani in Italia.

Correre a fianco di Oxfam la prossima Firenze Urban Trail quest’anno però non sarà solo un’esperienza unica di confronto con culture e storie diverse, perché tutti gli italiani appassionati di running potranno compiere un concreto gesto di solidarietà in sostegno del lavoro realizzato dall’associazione umanitaria nei più gravi contesti di emergenza a fianco di migliaia di profughi e rifugiati: in Libano e Giordania, dove hanno trovato rifugio milioni di profughi siriani o nell’area intorno al bacino del lago Ciad, tra Nigeria, Camerun, Ciad e Niger, dove hanno cercato salvezza centinaia di migliaia di persone in fuga dai conflitti che lacerano l’Africa occidentale.

Run As One – il team di FirenzeSarà possibile sostenere il lavoro di Oxfam in svariati modi: donando un contributo già al momento dell’iscrizione alle gare di Firenze Urban Trail o iscrivendosi ad un prezzo scontato alla gara inserendo un apposito codice ma soprattutto una volta entrati a far parte dei running team di Oxfam, facendosi sostenere dai propri amici e supporter su retedeldono.it come social runner.

Ciascun runner potrà così scegliere la distanza a lui più congeniale e mettersi alla prova nel suggestivo scenario del centro storico fiorentino: in una inusuale ed affascinante 13 km in notturna o in due gare in diurna, da 30 e 45 km, oltre che in due combinate.

CODICI SCONTO

  • 1 euro di sconto per la 13 km – OXFAMFUT2017KM13 (sia competitiva che non)
  • 2 euro per la 30 km – OXFAMFUT2017KM30
  • 3 euro per la 45 km – OXFAMFUT2017KM45

INFORMAZIONI UTILI

Per prendere parte ai team non è necessario:

  •  appartenere ad associazioni podistiche
  • essere un podista professionista.

La partecipazione ai team è GRATUITA. L’iniziativa nasce come momento di sport e solidarietà rivolto ed aperto alla cittadinanza.

È possibile contribuire all’iniziativa anche devolvendo attrezzatura sportiva usata ma in buono stato (scarpe, vestiario tecnico).

Run As One – il team di FirenzeCONTATTI

Se vuoi unirti al Team Oxfam e avere informazioni dettagliate scrivi al Referente Territoriale nella tua area di riferimento:

Lia Ferrini (FIRENZE) – lia.ferrini@oxfam.it
Alberto Borgioli (LIVORNO, CHIANTI, EMPOLI) – alberto.borgioli@oxfam.it
Valentina Ciarpaglini (AREZZO E SIENA) – valentina.ciarpaglini@oxfam.it