Emergenza Uragano Matthew ad Haiti

Oxfam è intervenuta fin dalle prime ore distribuendo acqua e kit igienici.

La situazione dopo il passaggio dell’uragano Matthew è ancora devastante. Lo staff di Oxfam lavora per fornire acqua pulita potabile e kit igienici e ripristinare i sistemi idrici e fognari locali, con l’obiettivo di prevenire la diffusione di infezioni e malattie come zika, chikungunya, malaria, e soprattutto il colera, di cui si teme un’esplosione.

Aiutaci a sconfiggere sete e malattie. Il tuo aiuto è fondamentale.

150 euro

Puoi aiutare un intero villaggio con una pompa manuale, che assicurerà una fonte costante e facilmente accessibile di acqua potabile

55 euro

Puoi aiutare una famiglia con un kit di emergenza composto da: tanica filtrante, contenitore ermetico e bustine igienizzanti per l’acqua, sapone e detergenti, asciugamani e oggetti per la pulizia personale.

25 euro

Puoi aiutare la popolazione a sconfiggere la sete con 100 bustine potabilizzanti

DONA ORA

Alcune storie

Il nostro impegno concreto non si ferma

È necessario rinnovare e rafforzare il sostegno ad Oxfam e a tutte le realtà, laiche e confessionali, a livello nazionale e internazionale, che lottano quotidianamente contro povertà e disuguaglianze; perché chi ne soffrirebbe davvero, ancora una volta, sarebbero i più poveri e vulnerabili nelle periferie del mondo

Nuove misure per la protezione nei contesti di intervento

Formati 119 operatori e migliorati i sistemi di prevenzione e tutela da comportamenti inadeguati.

Replica ad articolo del Times

Oxfam ha sempre agito all’insegna della massima trasparenza, punendo con severità i responsabili di condotte contrarie ai nostri valori. L’intera confederazione ha rafforzato, e ancora lo sta facendo, le proprie procedure di prevenzione e di possibilità di denuncia protetta dei casi di abuso.

Uragano Irma, l’aiuto ai paesi colpiti

A una settimana dal passaggio dell’uragano Irma sui paesi caraibici, il nostro staff è ancora al lavoro per soccorrere la popolazione.

Uragano Irma, migliaia di sfollati

Uragano Irma, gravi danni ad Haiti e in Dominicana Il passaggio dell’uragano Irma, il più intenso ad aver attraversato l’Atlantico…

L’uragano Irma devasta i Caraibi, attesa e paura ad Haiti, Repubblica Dominicana e Cuba

Squadre di Oxfam sono già al lavoro per prepararsi ad intervenire per soccorrere la popolazione colpita ad Haiti, Repubblica Dominicana e Cuba

#StandAsOne. Insieme alle persone in fuga

Più di 65 milioni di persone nel mondo sono in fuga da fame, violenze, conflitti, fame, povertà, catastrofi naturali.
Donne, uomini, bambini che hanno perso tutto: la loro casa, il loro lavoro, la loro famiglia.

Oxfam è insieme a chi ha perso tutto ed è costretto a fuggire; lavora nei campi che accolgono i profughi, offre protezione lungo il cammino e sostegno legale e psicologico a chi sbarca in Italia.
Abbiamo bisogno di te adesso, solo con il tuo aiuto potremo raggiungere più persone in emergenza, dando una speranza a chi ha perso tutto.

DONA ORA

Alcune storie

Bando “Integrazione per il futuro” 2021

3° bando per la selezione di MSNA e Neo maggiorenni Lunedì 28 settembre si aprirà il 3° bando per la…

Irene, la sfida della didattica a distanza

Abbiamo incontrato Irene, docente di arte e territorio presso un istituto tecnico di Pontedera. Collabora con Oxfam per il progetto…

Chiusa in sé stessa: l’Europa della riforma su asilo e migrazioni

Prevale la linea degli Stati che hanno chiuso i confini ai migranti in fuga da guerre e persecuzioni Il testo…

La disuguaglianza da CO2 che soffoca il pianeta

L’1% più ricco del pianeta inquina il doppio della metà più povera 63 milioni di super-ricchi hanno emesso il 15%…

Le scuole riaprono: Oxfam a fianco degli studenti e degli insegnanti

Oxfam in campo a fianco dei docenti e degli studenti toscani, per riportare i ragazzi al centro della comunità scolastica…

Covid-19: metà dei vaccini già venduti a pochi paesi ricchi

Vaccino Covid-19: un piccolo gruppo di paesi ricchi si è già assicurato oltre la metà della futura fornitura globale Un…

Covid-19: la pandemia dei profitti e del potere

400 milioni di posti di lavoro persi, mentre la ricchezza finanziaria di 25 miliardari è aumentata di 255 miliardi di dollari…

Tra le fiamme di Lesbo si consuma il fallimento dell’Europa

A migliaia senza riparo dopo l’incendio che ha distrutto il campo profughi di Moria a Lesbo: appello per un’inchiesta sulle…

Oxfam e il Meyer insieme per la salute globale

Oxfam Italia e l’ospedale Meyer di Firenze confermano per il quinto anno consecutivo la loro collaborazione nell’ambito delle attività del…

Beirut, un mese dopo: il Libano in ginocchio

Beirut, a un mese dall’esplosione in 70mila hanno perso il lavoro, mentre metà del paese vive sotto la soglia di…

Terremoto in Centro Italia

Lavoriamo a fianco del GUS per garantire assistenza psicologica alle vittime del terremoto che ha colpito il Centro Italia dallo scorso 24 agosto e che ha causato 297 vittime e 4.013 sfollati, oggi ospitati nelle strutture allestite in Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo. I danni alle infrastrutture, alle strutture pubbliche, alle vie di comunicazione e al patrimonio culturale sono sotto gli occhi di tutti. Le continue scosse di assestamento rendono ancora più dura la vita degli abitanti.

Il nostro intervento si focalizza sull’assistenza comunitaria alle vittime, attraverso il sostegno e la collaborazione con il partner GUS – Gruppo Umana Solidarietà “Guido Puletti”.

Grazie alla tua donazione potremo:

– dare ai centri di ascolto un sostegno logistico,

– fornire generi di prima necessità sulla base dei bisogni specifici individuati,

– offrire un aiuto alle famiglie che hanno perso la casa e il lavoro.

Le vittime del terremoto in Centro Italia hanno bisogno del nostro supporto per tornare a vivere una vita normale.

Non vogliamo lasciarli soli. Aiutaci anche tu con una donazione oggi stesso.

DONA ORA

Alcune storie

Emergenza Indonesia

Venerdì 28 settembre un potente terremoto di magnitudo 7,4 ha innescato uno tsunami devastante sull’isola di Sulawesi, in Indonesia. Sono oltre…

Nepal due anni dopo

Grazie all’aiuto di donatori privati, istituzioni, aziende, fondazioni, organizzazioni internazionali, in due anni abbiamo aiutato più di 500.000 persone

Richiedenti asilo in aiuto dei terremotati del Centro Italia

4 ragazzi provenienti da Mali, Nigeria e Senegal a Norcia per portare aiuto alla popolazione colpita dal sisma