IN SIRIA LA SITUAZIONE È DRAMMATICA

Un conflitto lungo 12 anni ha distrutto le vite e le speranze di un’intera popolazione. Dì basta a questa tragedia!

CHIEDI LO STOP DEL CONFLITTO

IN SIRIA MILIONI DI PERSONE HANNO BISOGNO DI AIUTO PER SOPRAVVIVERE ALLE CONSEGUENZE DI 12 ANNI DI CONFLITTO. PONI FINE A QUESTA INGIUSTIZIA! AGGIUNGI LA TUA VOCE A QUELLA DEI SIRIANI!
3,570 persone hanno firmato su un obiettivo di 10,000 firme

IN SIRIA MILIONI DI PERSONE HANNO BISOGNO DI AIUTO PER SOPRAVVIVERE ALLE CONSEGUENZE DI 12 ANNI DI CONFLITTO. PONI FINE A QUESTA INGIUSTIZIA! AGGIUNGI LA TUA VOCE A QUELLA DEI SIRIANI!

**la tua firma**

Condividi la petizione

   

33 - L - Icon Boxes with Heading and button

IL PROBLEMA

12 ANNI DI CONFLITTO

e gli scontri ancora in corso in alcune zone del paese, hanno messo in ginocchio il popolo siriano e rendono difficile l’arrivo degli aiuti umanitari.

15 MILIONI DI PERSONE

sopravvivono solo grazie agli aiuti umanitari ed il 97% della popolazione vive sotto la soglia della povertà

QUASI 1 PERSONA SU DUE

non ha accesso a fonti di acqua sicure ed è a rischio di contrarre malattie come il colera.

12 MILIONI DI PERSONE

soffrono la fame. È uno dei dati più alti dall’inizio del conflitto.

30 - L - Heading and Content

La crisi siriana è una delle più lunghe e drammatiche della nostra storia recente. In 12 anni di conflitto sono state uccise più di 350.000 persone, tra cui migliaia di bambini. Le infrastrutture idriche sono andate distrutte, i campi ridotti in cenere. Nonostante la guerra sia ufficialmente conclusa, in alcune zone del paese continuano i combattimenti e i bombardamenti causando la morte di centinaia di civili, lo sfollamento di oltre 850.000 persone e impedendo la fornitura di aiuti umanitari.

Altrettanto tragiche sono le conseguenze economiche. Il conflitto ha portato l’intero paese a una forte recessione, il prezzo del poco cibo disponibile e dei beni di prima necessità è aumentato esponenzialmente. Il 60% della popolazione si trova in una grave condizione di insicurezza alimentare. Il 97% del popolo siriano vive al di sotto della soglia di povertà e oltre 15 milioni di persone sopravvivono solo grazie agli aiuti umanitari.

Ad aggravare questa già drammatica situazione, si è aggiunto il tremendo sciame di terremoti che ha colpito il paese tra il 6 e il 20 febbraio scorso. Nella sola Siria, oltre 6,8 milioni di persone sono state sfollate e di queste, moltissime vivevano già in campi rifugiati a causa del conflitto. In molte zone del paese quel che era rimasto delle infrastrutture idriche, danneggiate dagli scontri, è andato completamente distrutto. Adesso il 42% della popolazione non ha accesso a fonti d’acqua sicure e la diffusione di malattie come il colera e la dissenteria ha raggiunto numeri allarmanti.

Questa è una situazione inaccettabile a cui TU puoi dire BASTA!

17 - Testimonial Block

Senza elettricità la nostra vita è una continua lotta per far fronte alle necessità più normali

Fadia, 40 anni
Madre di tre figli che vive nella zona rurale di Hama

In intere aree del Paese l’acqua pulita è disponibile solo qualche ora alla settimana, la mancanza di elettricità, l’aumento esponenziale dei prezzi di cibo e carburante sta mettendo in ginocchio la popolazione.

30 - L - Heading and Content

Comprare cibo o medicine? Spingere le proprie figlie a sposarsi o non avere i soldi necessari per sfamarle? Mandare i bambini a scuola o avere un tetto sulla testa? Queste sono le scelte impossibili che ogni giorno milioni di siriani sono costretti a prendere, solo per poter sopravvivere. Mentre anche per il 2023 i Paesi donatori, riuniti nella settima conferenza di Bruxelles sulla Siria, non hanno preso impegni sufficienti a fronteggiare l’emergenza umanitaria in corso.

31 - L - Left Content Right Image

Firma se anche tu pensi che i Governi di tutto il mondo debbano:

  • Chiedere un cessate il fuoco immediato, esercitando forti pressioni politiche nei confronti delle parti in conflitto affinché cessino immediatamente bombardamenti, combattimenti e ogni forma di violenza nei confronti della popolazione civile
  • Impegnarsi maggiormente per la ripresa della Siria, affinché venga accelerato il processo di ripresa dopo il tragico terremoto che ha devastato una popolazione in condizioni già drammatiche
  • Potenziare gli aiuti essenziali, garantendo in particolare acqua pulita e sicura alla popolazione in stato di necessità
  • Aumentare immediatamente gli aiuti necessari a rispondere all’emergenza umanitaria in corso in Siria.

Con la tua firma puoi aiutarci a chiedere tutto questo e salvare migliaia di vite. Fallo ora.