A GAZA 400.000 PERSONE SONO SENZA ACQUA POTABILE

Rischiano di morire

DONA ACQUA PULITA
31 - L - Left Content Right Image

I PALESTINESI CHE VIVONO A GAZA NON HANNO ACQUA PULITA

Ogni giorno migliaia di palestinesi rischiano la vita facendo i gesti più semplici come: bere, cucinare o lavarsi; rischiano di perdere le loro attività a causa dell’acqua sporca e contaminata.

I bambini si ammalano spesso a causa dell’acqua sporca o contaminata che sono costretti a bere.

Circa 100.000 palestinesi sono stati sfollati durante i bombardamenti di maggio che hanno danneggiato molti pozzi d’acqua e stazioni di pompaggio.

Vogliamo portare acqua pulita, kit igienico-sanitari, cibo, sostegno al lavoro ad oltre 280 mila persone che non hanno nemmeno più elettricità, perché Israele ha tagliato le forniture di carburante. Ma per continuare a intervenire in questa terra meravigliosa e travagliata abbiamo bisogno di ogni aiuto.

Per questo portiamo acqua e servizi igienici nei Territori Palestinesi Occupati. Dobbiamo salvare più vite possibili e aiutare bambini, donne e uomini allo stremo, un popolo davvero sfiancato.

A Gaza non c’è più acqua. Ferma questa ingiustizia
33 - L - Icon Boxes with Heading and button

LA SITUAZIONE È DRAMMATICA

400.000 persone

400.000 persone non hanno accesso ad acqua potabile.

26%

Le malattie associate all’acqua rappresentano circa il 26% delle malattie infantili a Gaza.

60%

Il 60% delle famiglie vive al di sotto della soglia di povertà.

5 - Full width (title + content)

COSA PUOI FARE TU

Porta acqua pulita e sicura e fai la differenza tra la vita e la morte. I nostri kit igienico sanitari contengono tutto il necessario per l’igiene personale, quali sapone, disinfettanti, bustine potabilizzanti e contenitori. Non solo: in situazioni di crisi protratta, nei campi profughi o negli insediamenti informali, installiamo fontane e lavandini, con particolare attenzione ai bisogni di donne e bambini. Il tuo aiuto è indispensabile.

34 - L -Image Boxes with Heading
31 - L - Left Content Right Image

VORREI FAR BERE AI MIEI FIGLI ACQUA BUONA

Eilaf vive con suo marito e i 3 figli a Beit Lahia, nella Striscia di Gaza.

Qui la vita è a rischio ogni giorno, siamo sempre allerta e non possiamo fare progetti per un futuro, ma la cosa peggiore è la mancanza di acqua buona per i nostri figli.
Raramente abbiamo accesso all’acqua pubblica e, anche quando l’abbiamo, preferiamo non darla da bere ai bambini perché è salina e contaminata. Mio marito Ahmed esce con il suo asino più volte la settimana per andare a comprare l’acqua pulita, però spesso l’acqua non c’è per mancanza di elettricità.
Così la prendiamo dal pozzo, ma contiene germi, è sporca o contaminata. I bambini si ammalano, hanno mal di pancia, vomitano e ogni volta pensiamo che sia dovuto alla pandemia. Ma i dottori dicono che la colpa è dell’acqua.

Porta acqua pulita e salva migliaia di vite
5 - Full width (title + content)

Quello che ci ha raccontato Eilaf è terribile. In un periodo già difficile a causa del conflitto e della pandemia di Covid-19, la situazione di donne e bambini si fa ancora più complicata perché mancano le cose più importanti: l’acqua potabile, per cucinare e lavarsi, e le cure mediche.

La disponibilità di acqua pulita è fondamentale e permette di salvare milioni di vite. Puoi agire subito: porta acqua a migliaia di famiglie palestinesi.

5 - Full width (title + content)

CAMPAGNA "SALVIAMO VITE NELLE EMERGENZE"

Oxfam interviene in oltre 30 emergenze nel mondo. Dalla terribile carestia nel Corno d’Africa, dove quasi 15 milioni di persone soffrono fame e sete, alla nostra risposta alla crisi siriana, dove stiamo aiutando 1,5 milioni di persone, così come in Giordania, nei Territori Occupati Palestinesi, in Libano e in Turchia, fino allo Yemen, dove dall’inizio del conflitto abbiamo garantito a 4 milioni di persone acqua, cibo e servizi igienico sanitari, lavoriamo al fianco delle persone per portare aiuto.

47 - A - Content

OGNI EURO DONATO AD OXFAM ITALIA VIENE UTILIZZATO IN QUESTO MODO

AGEVOLAZIONI FISCALI

Sia le persone fisiche che le aziende possono godere di agevolazioni fiscali per le donazioni effettuate in favore di Oxfam. Conserva la ricevuta del bollettino postale, la contabile bancaria per i versamenti effettuati con bonifico, copia dell’assegno o l’estratto conto per i versamenti effettuati con carta di credito. Ogni anno, a marzo, ti invieremo un riepilogo delle tue donazioni relative all’anno precedente. Per maggiori informazioni contattaci al numero verde 800.99.13.99 oppure scrivici a [email protected]