EMERGENZA UCRAINA, ATTIVE LE PRIME UNITÀ MOBILI DI OXFAM IN ITALIA

Corporate news e approfondimenti > EMERGENZA UCRAINA, ATTIVE LE PRIME UNITÀ MOBILI DI OXFAM IN ITALIA

Sono partite in questi giorni le prime unità mobili di Oxfam in Italia per garantire assistenza legale, psicologica e orientamento ai servizi del territorio a chi in Ucraina ha dovuto lasciare tutto. Sono in gran parte donne e bambini, in qualche caso minori non accompagnati, i profughi ucraini che, dopo aver trovato scampo in paesi come Polonia, Romania e Moldavia, hanno deciso di continuare il viaggio verso l’Italia. Se ne registrano già oltre 91.000 nel nostro paese.

Un’emergenza a cui Oxfam ha deciso di rispondere nei territori dove da anni è al lavoro per l’accoglienza e l’integrazione dei richiedenti asilo e dei minori migranti non accompagnati e dove è attiva anche la rete dei Community Center gestita con i partner locali.

Sono da oggi al lavoro infatti le unità mobili di Oxfam Italia, con operatori che potranno informare sui servizi disponibili sul territorio, offrire assistenza legale o psicologica, aiutare i ragazzi a tornare a scuola.

Con le unità mobili andremo a intercettare i bisogni più urgenti, ma sappiamo di trovarci di fronte a persone private all’improvviso di ogni cosa, divise tra il desiderio di tornare presto a casa e la paura che la crisi possa durarespiega Alessandro Bechini, direttore dei Programmi in Italia di OxfamNon aspetteremo di essere cercati come uno sportello, andremo noi a incontrare persone e famiglie ucraine. Ogni team sarà composto da mediatori linguistici, operatori legali e sociali che per tre giorni alla settimana si occuperanno dell’orientamento ai servizi legali e sanitari, prendendo in carico chi ancora non ha avuto la possibilità di accedere al percorso di integrazione attivato dalle istituzioni”.

Le prime tre unità mobili sono già attive in Toscana, in collaborazione con i partner locali Coeso Firenze, Fondazione Caritas Firenze e Diaconia Valdese fiorentina. Si tratta di un servizio che Oxfam Italia intende portare presto anche in altre città e aree d’Italia dove già opera nell’ambito del programma NESSUNO ESCLUSO.

Per contribuire con la tua azienda alla risposta di Oxfam in Italia a sostegno delle famiglie fuggite dall’Ucraina:

Donazioni tramite bonifico bancario Banca Etica
IBAN: IT78C0501802800000011020005
C.C. POSTALE n. 14301527 – Intestato a Oxfam Italia onlus
Causale: risposta crisi Ucraina

Per ulteriori informazioni e per attivare una raccolta fondi tra i dipendenti o i fornitori della tua azienda con canale e strumenti dedicati, scrivici a: [email protected].

Per approfondire la risposta di Oxfam alla crisi ucraina leggi qui.

#inclusione#emergenze#crisiucraina#profughi

 

Condividi su:

Resta aggiornato sulle prossime iniziative, news e opportunità dedicate alle Aziende