Area sociale

19 Luglio 2013
Area sociale

Oxfam Italia InterculturaAREA SOCIALE

Cooperativa Oxfam Italia Intercultura

Cooperativa Oxfam Italia Intercultura

Servizio di mediazione linguistica culturale:

Gestione, dal 2001 al 2009, del servizio presso i Centri per l’Integrazione della Provincia di Arezzo; dal 2007 lo stesso progetto attribuisce delle ore anche ai Centri per l’Impiego e alle Zone socio-sanitarie di tutta la Provincia.

Dal 2005 al 2007, gestione del servizio di mediazione e interpretariato presso l’Ufficio Anagrafe Centrale del Comune di Firenze, conduzione delle attività di formazione e supervisione del gruppo di mediatori, di monitoraggio quali-quantitativo del servizio con relativa predisposizione di materiali (questionari, griglie per la supervisione, report).

Dal 2008, gestione del servizio di presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di Arezzo.
Dal 2007 al 2012 Mediazione Lingustico-culturale presso tutti i Centri per l’Impiego della Provincia di Arezzo: Arezzo, Valdarno, Camucia, Casentino e Valtiberina.
Dal 2009-2012: Mediazione linguistico culturale presso il Centro per Ascolto di Montevarchi – Ente Finanziatore Conferenza dei Sindaci Valdarno.
Servizio di “Accoglienza Profughi”

Dal 2011 Oxfam Italia Intercultura ha iniziato ad operare anche nel settore dell’accoglienza profughi, entrando a far parte del sistema di “accoglienza diffusa” con cui la Regione Toscana ha inteso rispondere allo stato di emergenza umanitaria decretato dal Governo Italiano nel febbraio 2011 a seguito dei flussi migratori originati dagli eventi bellici del Nord Africa. Tale progetto prevede la gestione di un servizio di “accoglienza integrata”, che prevede la gestione di servizi di prima accoglienza (vitto e alloggio) insieme a servizi volti all’acquisizione dell’autonomia, in particolare: assistenza sanitaria e sociale, mediazione linguistica e culturale, orientamento e informazione legale, consulenza psicologica, inserimento scolastico, servizi per l’alloggio, per l’inserimento lavorativo, per la formazione, attività multiculturali.

 


Progetti:

Attiviamoci (FSE, anno 2011). Rafforzamento dell’associazionismo migrante attraverso un corso di formazione e incontri con rappresentanti degli enti pubblici locali.
ReTe e cittadinanza (Provincia Arezzo, 01/01/12- 30/06/12). Il progetto ReTe e cittadinanza è un FEI regionale di cui la Provincia di Arezzo è partner. E’ stato subappaltato ad Oxfam Italia Intercultura per le attività inerenti le azioni di sistema per la realizzazione di corsi di italiano a cittadini di paesi terzi e di mappatura delle associazioni che erogano corsi di italiano ai medesimi utenti.
Orientamenti: giocare d’anticipo per l’Integrazione (Fondo FEI, dal giugno 2010 al giugno 2011). Sperimentazione di una nuova modalità di orientamento ai servizi del territorio per i minori ricongiunti.
P.I.S “Percorsi di Integrazione Sociale” (fondo FEI, luglio 2011 – giugno 2012). Sperimentazione di una procedura di accoglienza e orientamento per donne ricongiunte e persone vulnerabili all’interno del territorio provinciale aretino.
Infoforjob 2011/2012 FSE Attivazione di due Circoli di Studio all’interno del progetto capofilato dall’Università di Siena, sede di Arezzo, sulle tematiche della sostenibilità ambientale e della finanza etica.