Balkan Florence Express – martedì 27 Novembre

25 Novembre 2012

Martedì 27 Novembre

Blue wall red door

16:00 BLUE WALL RED DOOR
di Alban Muja e Yll Çitaku, Kosovo, 2009, 33’ v.o. sott. it./ing.

Le vie di Pristina sono le protagoniste di Blue Wall Red Door, luogo d’incontro e punto di riferimento per i cittadini pur nell’assenza di una loro precisa denominazione. Il documentario, diretto da Alban Muja e Yll Çitaku, ritrae il caos che ancora oggi invade le strade della città contraddistinte dal continuo cambiamento di nomi.

The Pristina streets are the protagonists of Blue Wall Red Door, a meeting place and point of reference for the people even in the absence of a precise description of them. The documentary, directed by Alban Muja and Yll Çitaku, portrays the chaos that still fills the streets of the city characterized by constant change of name.


The seamstress

16:45 THE SEAMSTRESS / SHIVACHKITE
di Biljana Garvanlieva, Macedonia, 2010, 26’ v.o. sott. it./ing.

Un documentario che racconta la fiorente industria tessile in Macedonia, tutta al femminile. Dalla piccola città di Stip la regista ritrae la dura realtà provocata dal crollo del comunismo: gli uomini sono senza lavoro e le donne, le sarte, sono le uniche a portare avanti la famiglia e mantenere i figli.

A documentary about the textile industry in Macedonia characterized by al women workers. From the small town of Stip, director portrays the harsh reality caused by the communism collapse: the men are unemployed and women, the seamstress, are the only ones to carry on the family and support their children.

guarda il trailer


Little love god

17:30 LITTLE LOVE GOD / MALI LJUBAVNI BOG
di Željko Sošić, Montenegro, 2011, 90’ v.o. sott. it./ing.
Interviene Gabriele Rizza (il manifesto/ Il Tirreno)

La vita di Nikola, medico macedone in Montenegro, viene sconvolta dall’improvvisa scomparsa della moglie Nina che genera un clima di mistero e paura, anche all’interno della famiglia stessa. A distanza di cinque anni dal suo primo film, Sošić si aggiudica con Little Love God un posto nel panorama cinematografico internazionale.

Nikola’s life, a Macedonian doctor in Montenegro, is shocked by the sudden death of his wifen Nina that generates and atmosphere of mystery and fear.


Family Meals

19:30 FAMILY MEALS / NIJE TI ŽIVOT PJESMA HAVAJA
di Dana Budisavljević, Croazia, 2012, 49’ v.o. sott. it./ing.
Alla presenza dell’autrice. Interviene Barbara Gruden (Radio Rai)

Una famiglia media croata durante una serie di colazioni e pranzi tenta di parlare di cose che realmente stanno loro a cuore, lo stile hippy dei genitori negli anni ’70, l’omosessualità della figlia, la malattia del fratello, la guerra. Ritratto sincero di una famiglia Family meals è come una buona cena, speziata con amore, lacrime e un bicchiere di vino.

During a series of breakfast and lunches, a Croatian average family trie to talk about things that are really close to their hearts, the hippie parents in the ‘70s, the yours daughter homosexually, the brother’s illness, the war. Honest portrait of a family in Family meals is like a good dinner, spiced with love, tears and a glass of wine.

guarda il trailer


Mother of asphalt

20:35 MOTHER OF ASPHALT/MAJKA ASFALTA
di Dalibor Matanić, Croazia, 2010, 107’ v.o. sott. it./ing.
Interviene Barbara Gruden (Radio Rai)

Mara trova il coraggio e la forza di lasciare il marito violento e tenta di ricostruirsi una vita insieme al figlioletto di sei anni. La complessità di questo dramma si rivela nella accurata descrizione della psicologia dei personaggi che il regista Dalibor Matanić riesce a descrivere con efficacia.

Mara finds the courage and strength to leave her abusive husband and she tries to rebuild her life togheter her six years son. The complessity of this drama is revelead in the accurate description of the psychology of the characters that the director Dalibor Matani can describe effectively.

guarda il trailer


Punk’s not dead

22:40 PUNK’S NOT DEAD / PUNKOT NE E MRTOV
di Vladimir Blaževski, Macedonia, 2011, 104’ v.o. sott. it./ing.
Interviene Vardan Tozija, Cinedays

Mirsa ex star punk di Skopje, viaggia lungo la penisola balcanica per rimettere insieme la vecchia band e partecipare ad un importante evento musicale. Brillante commedia noir che affronta tematiche profonde quali le differenze culturali e l’ostilità tra etnie nei paesi balcanici attraverso una incalzante ironia e una avvincente colonna sonora.

Mirsa, ex Skopje star punk, travels along the Balkan peninsula to reunite the old band and attend an important musical event. Brilliant noir comedy that deals with issues such as cultural differences and deep hostility between ethnic groups in the Balkan through a relentless irony and a compelling soundtrack.

guarda il trailer