La Neretva ha superato i tre metri e mezzo; sospesa l'attività della centrale idroelettrica di Capljina. Credits: Oxfam Italia

L'Alta Neretva

A metà ottobre, alla Fiera del Turismo di Montecatini, sarà protagonista la Bosnia Erzegovina. Grazie a Oxfam Italia



La 19ma Fiera del Turismo Attivo/Sportivo e Benessere Termale, che si terrà a Montecatini il 13 e 14 ottobre vedrà quest’anno come ospite d’onore la Bosnia ed Erzegovina, rappresentata da un gruppo di tour operator locali.
I tour operators bosniaci presenteranno l’offerta della Bosnia ed Erzegovina nel settore del turismo attivo e sportivo: rafting, trekking, scialpinismo, pesca sportiva, mountain bike, ciaspole, arrampicata…. Oppure semplicemente turismo rurale in case private nei villaggi.
Tutti i tour operator operano nelle valli dei fiumi Una, Drina e Neretva. I tre fiumi sono infatti il trait d’union del progetto “Sostegno alla creazione e promozione di percorsi di turismo ambientale e sostenibile in Bosnia Erzegovina“ cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri Italiano, la Regione Toscana e implementato da OXFAM Italia, che ha organizzato e reso possibile la partecipazione dei tour operators bosniaci.


Oxfam Italia infatti sta operando dal 2003 nel settore del turismo responsabile allo scopo di sviluppare le capacità locali e di migliorare l’offerta turistica. Gli operatori turistici della Bosnia ed Erzegovina faranno capo alla neonata Associazione del Turismo d’Avventura della Bosnia Erzegovina, rappresentata dal marchio Brave Enough.
Oltre a ciò, gli operatori turistici bosniaci avranno incontri diretti con potenziali acquirenti di pacchetti turistici in Bosnia ed Erzegovina. La Bosnia ed Erzegovina presenta tutto il suo potenziale turistico, fiumi, valli, montagne, sia d’estate che d’inverno ancora intatti e al di fuori dei circuiti turistici di massa.
È quest’ultimo senza dubbio uno dei punti forti dell’offerta turistica bosniaca, che combinato assieme alla ricchezza culturale e architettonica del Paese fanno della Bosnia una meta turistica ancora inesplorata con un potenziale tutto da sviluppare.


I trend attuali indicano che il turismo è in forte crescita all’interno del paese e rappresenta una delle principali direttrici di sviluppo economico, ma allo stesso tempo è caratterizzato da una forte consapevolezza che il turismo in Bosnia ed Erzegovina deve essere caratterizzato dalla necessità di svilupparsi in armonia con l’ambiente e valorizzando i prodotti tipici e le risorse locali.

Articolo tratto da www.balcanicaucaso.org