Maratona km 0

Maratona km 0

OXFAM ITALIA ALLA MARATONA KM 0 DI ROMA PER L’EARTH DAY 2014

Roma, Riserva Naturale Valle dell’Aniene – 21 aprile 2014, dalle ore 9.30
Aspettando la Giornata della Terra… corriamo per Lei!

Ogni anno nel mondo un miliardo di cittadini celebra l’Earth Day, che quest’anno sarà dedicato alle green cities. Il 21 aprile anche Oxfam sarà a fianco di Earth Day Italia,  l’organizzazione  impegnata  nella promozione dei parchi e delle aree verdi urbane in tutta Italia, per l’inaugurazione a Roma delle celebrazioni della Giornata mondiale della Terra con una Maratona a Km 0, una giornata all’insegna di natura, sport, alimentazione sostenibile, consumo etico e parchi cittadini (http://maratona2014.earthdayitalia.org/).

La Partenza

Alle 9:30 nella suggestiva cornice della Riserva Naturale Valle dell’Aniene (zona Viale Kant) prenderanno il via quattro competizioni alle quali potranno partecipare sia corridori professionisti che famiglie, bambini e animali.

Perché a KM 0

A essere a zero non sono i km da percorrere – che variano dai 6 km ai 400 metri -, ma i Km percorsi sia dai prodotti coltivati nei parchi romani, che da quelli promossi da Campagna Amica che per l’occasione allestirà uno dei suoi splendidi mercati per offrire la possibilità di mangiare direttamente nel parco dopo la gara. L’occasione sarà così “ghiotta” anche per la tradizionale scampagnata di Pasquetta.

Mobilitiamoci per il futuro della terra

Gli attivisti di Oxfam e tutti i partecipanti alla maratona saranno inoltre coinvolti al termine della gara in un mob etico: potranno dimostrare quanto tengano alla Terra dando vita alla più grande azione di seed bombing in Italia. Dapprima si disporranno, ognuno con in mano un palloncino biodegradabile contenente semi, in modo tale da dare forma a un grande globo terrestre. Quindi faranno esplodere palloncini che con i loro semi alimenteranno simbolicamente il terreno sul quale cadranno. Tutto il fash mob verrà ripreso da un drone. Inoltre sarà possibile dimostrare il proprio impegno di ConsumAttore con un gesto sostenibile ed etico: acquistando caffè equo e solidale, sarà possibile premiare quelle realtà che propongono stili di consumo sostenibili per noi e per tutto il pianeta. Dopo la prima esperienza in Italia di Cash Mob Etico, torna infatti il “voto con il portafoglio” insieme a NeXt e ad Altormercato: i partecipanti potranno sperimentare il loro “potere” con la possibilità di acquistare prodotti caratterizzati in senso etico, sociale e ambientale, come appunto quelli del commercio equo-solidale, testimoniando così che anche nei nostri acquisti quotidiani possiamo impegnarci per rispettare la Terra, e i diritti delle persone che lavorano, premiando prodotti sostenibili.

La campagna Scopri il Marchio di Oxfam

La maratona del 21 aprile sarà anche l’occasione per scoprire la campagna di Oxfam Scopri il Marchio, che analizza  le politiche adottate dalle maggiori aziende mondiali del settore alimentare su temi che vanno dalla gestione di un bene primario come l’acqua, alla tutela dei diritti delle donne, ai cambiamenti climatici, all’impatto dell’accaparramento delle terre coltivabili sulla vita di braccianti e  contadini. Una campagna globale che, dando l’occasione ai cittadini di informarsi e dire la loro, ha prodotto i primi importanti risultati: colossi come Coca Cola e PepsiCo si sono infatti impegnati nell’adozione di un piano per fermare l’accaparramento di terre nella propria filiera produttiva.

Per info: www.oxfamitalia.org/scopriilmarchio

“La Giornata Mondiale della Terra è un’occasione importante per riflettere sul tema della sostenibilità. – spiega la direttrice del dipartimento campagne di Oxfam Italia, Elisa Bacciotti – Non si tratta solo di un’occasione per capire ciò che possiamo fare per il rispetto e la preservazione dell’ambiente, ma anche per comprendere l’impatto sociale di molti nostri stili di vita e di consumo sul resto del pianeta. Per questo siamo qui a presentare la campagna Scopri il Marchio, attraverso cui centinaia di migliaia di consumatori di tutto il mondo stanno convincendo le grandi aziende dell’industria alimentare a cambiare le loro politiche. Le politiche di queste grandi multinazionali hanno un effetto globale, attraverso gli impatti sul clima e sull’uso di risorse come terra e acqua, ma il potere che possono esercitare i consumatori sulle aziende è grandissimo”.

Ufficio stampa Oxfam Italia: david.mattesini@oxfam.it; cel. 349.4417723