Donne e salute

13 Maggio 2013

Alla salute delle mamme

Ogni giorno milioni di persone sono costrette a rinunciare a curare i proprio bambini o se stessi perché devono affrontare difficoltà insormontabili: scarsità di medici e infermiere, infrastrutture, acqua potabile e medicinali. La mancanza di accesso a cure mediche priva milioni di bambini del loro futuro. Oxfam Italia ha intrapreso un programma per ridurre la diffusione del HIV in Sud Africa e permettere l’accesso ai controlli medici e cure, indirizzato alle future madri, perché con le cure adeguate possano dare alla luce figli sani.

Storie di successo

Madre con il suo bambino, Sudafrica. Credits: Roberta Moretti

Mamma e bimbo

In Sud Africa, nelle zone rurale e molto poveri il virus del HIV è molto diffuso fino ad arrivare a percentuali del 28% nella popolazione della sola provincia di Estearn Cape. Sono i giovani i più colpito e tra queste le donne, molte delle quali tengono nascosta la malattia perché hanno paura di essere emarginate. Spesso inoltre le mamme non sanno che possono trasmettere il virus ai figli durante la gravidanza, infatti 50 bambini su 100 nascono sieropositivi. Se invece la mamma viene curate e assistita, la possibilità di trasmissione si riduce del 70%. Nelle aree di progetto, Oxfam Italia offre assistenza sanitaria negli ambulatori e con una unità mobile con personale specializzato per raggiungere i villaggi remoti, collabora con i servizi sanitari locali per seguire le donne siero positive durante la gravidanza  ed inoltre coinvolge le autorità locali affinché possano offrire un servizio di base migliore, accompagnando iniziative di sensibilizzazione sull’HIV, promuovendo la diagnosi e facilitando l’acceso alle cure.