Giornata di mobilitazione globale sul clima

18 Settembre 2014

 

New York chiama Roma

New York chiama Roma

Il 21 settembre si svolgerà in tutto il mondo la più grande mobilitazione che ci sia mai stata sul tema dei cambiamenti climatici: la People’s Climate March un’iniziativa promossa da più di 950 associazioni in occasione del Climate Summit che si svolgerà il prossimo 23 Settembre a New York ai margini della 69esima Assemblea Generale ONU.

Oxfam Italia aderisce all’evento New York chiama Roma attraverso cui dall’Italia si intende contribuire alla People’s Climate March. Il cambiamento climatico è infatti da solo la più grande minaccia alla possibilità che abbiamo di sconfiggere la fame nel mondo.

L’appuntamento è domenica 21 settembre in via dei Fori Imperiali a Roma dove dalle 15.30 varie attività attenderanno partecipanti, cittadini e curiosi. Gli stand delle associazioni aderenti all’iniziativa, musica dal vivo, un maxi schermo con la diretta della mega marcia da New York faranno da cornice ad un messaggio unico: agire per il contrasto ai cambiamenti climatici. Invertire la rotta si può e si deve. E insieme ai cittadini di tutto il mondo scendiamo in piazza per chiedere ed essere parte di questo cambiamento.

In particolare con le associazioni presenti in piazza chiediamo al Governo italiano:

1  – che il tema del cambiamenti climatici diventi un punto prioritario nell’agenda di Governo, assumendo impegni ambiziosi di riduzione delle emissioni di CO2 e degli altri gas serra, a partire da obiettivi efficaci per la lotta ai cambiamenti climatici e in linea con le raccomandazioni dell’Intergovernamental Panel on Climate Change. In attuazione di questi è necessaria un’accelerazione della trasformazione del sistema di produzione di energia che permetta l’uscita dai combustibili fossili e ponga fine ai sussidi alle fonti fossili, a favore di una generazione energetica distribuita, democratica e pulita.

2 – che l’Italia sia portatrice in Europa di una visione lungimirante e ambiziosa nell’attuale dibattito per la definizione dei nuovi obiettivi al 2030 proponendo + 40% di risparmio energetico,+45% di fonti rinnovabili sostenibili, -55% di riduzione di CO2. La definizione di questi obiettivi determinerà infatti le scelte energetiche e climatiche dei prossimi quindici anni, influenzando la misura con cui si agirà per contenere il surriscaldamento globale

 

3 – che l’Italia contribuisca al Fondo Verde per il Clima e mantenga fede agli impegni che erano stati assunti a Copenaghen in tema di finanza per il clima. Finanziamenti per misure di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici sono, infatti, necessari ed è giusto che l’Italia faccia la sua parte.

Vi aspettiamo domenica, il cambiamento ha bisogno di tutti!

Pagina Facebook: New York chiama Roma

se vuoi puoi raggiungerci in piazza unendoti alla Biciclettata

Per atre informazioni: www.powershiftitalia.org

Scarica il Comunicato Stampa dell’iniziativa