GLI EFFETTI DEL BLOCCO USA SU CUBA IN PIENA PANDEMIA, APPELLO PER IMMEDIATA SOSPENSIONE

16 Luglio 2021

Oxfam ribadisce l’urgente necessità di porre fine alle sanzioni imposte unilateralmente dagli Stati Uniti contro Cuba, inasprite dall’amministrazione Trump e mantenute dall’attuale amministrazione Biden, che oggi impediscono una risposta efficace e tempestiva per far fronte alle esigenze umanitarie del popolo cubano.

Nonostante una nuova ondata di contagi da Covid-19 stia colpendo molti paesi del mondo, Cuba è l’unico a cui è stato impedito l’accesso ai mezzi necessari a fronteggiare la pandemia.

Il Paese è comunque riuscito a sviluppare i propri vaccini, ma adesso ha immediato bisogno di siringhe, ventilatori, reagenti, kit diagnostici e altri farmaci, per garantire una vaccinazione di massa il più rapidamente possibile.

Un’emergenza fotografata dal recente report di Oxfam “Diritto a vivere senza blocco”,che evidenza l’impatto dell’embargo soprattutto sulle fasce più vulnerabili della popolazione cubana, a partire dalle donne.

In questo quadro Oxfam – all’indomani delle manifestazioni di protesta che hanno richiamato l’attenzione internazionale sugli effetti del blocco – rilancia perciò un appello urgente al Presidente Biden, per la sospensione immediata delle misure che limitano un’efficace risposta all’emergenza sanitaria e la produzione del vaccino sviluppato a Cuba, il primo in America Latina, e che dunque ostacolano la vaccinazione del popolazione.