Livia Firth, nuova Ambasciatrice globale Oxfam. Credits: Oxfam

Livia Firth

Livia Firth fa il suo ingresso tra gli Ambasciatori Globali di Oxfam. La Firth, produttrice cinematografica e moglie dell’attore premio Oscar Colin Firth si unisce così al già nutrito gruppo di Ambasciatori Globali di Oxfam, che annovera, tra gli altri, personalità come l’Arcivescovo Desmond Tutu, l’attrice Scarlett Johansson e il cantante dei Coldplay Chris Martin. Gli Ambasciatori Globali sostengono Oxfam nelle sue campagne e nella raccolta fondi.

Livia Giuggioli, coniugata Firth, è al fianco di Oxfam da molti anni: ha visitato i nostri programmi in Bangladesh e Zambia e ha contribuito a raccogliere fondi nel Regno Unito, negli Stati Uniti e nella nativa Italia. Livia e suo marito Colin – anche lui Ambasciatore di Oxfam – hanno organizzato numerosi eventi di raccolta fondi.

Livia ha utilizzato le sue eccellenti capacità di persuasione per incoraggiare altre donne influenti a promuovere il lavoro di Oxfam e ha lanciato quest’anno in Italia The Circle, un’iniziativa di Oxfam nata a Londra nel 2008 per volontà di Annie Lennox. The Circle è un gruppo aperto e dinamico di donne impegnate nei campi della cultura, dell’arte, dello spettacolo, della  moda, dell’editoria e dell’ imprenditoria, che aiuta con Oxfam, le donne che vivono in povertà.
Livia sostiene in modo regolare le aste di raccolta fondi di Oxfam e ha donato i gioielli da lei indossati al Bafta 2011 e alla cerimonia degli Oscar dello stesso anno. I preziosi erano realizzati con il primo oro certificato con etichetta ecologica e di commercio equo. Più di recente, ha donato cinque abiti unici da lei indossati sul tappeto rosso. I vestiti – firmati Armani, Valentino, Gucci e Prada – sono tutti capi realizzati su misura e sostenibili, prodotti per Livia dal Green Carpet Challenge – un progetto che unisce glamour ed etica per promuovere uno stile sostenibile. Il suo lavoro a favore di un’industria della moda più equa è ispirato anche ai viaggi che Livia ha fatto nei paesi di produzione, visitando gli operai dell’industria tessile in Bangladesh con Oxfam.

La visita sul campo con  i partner di Oxfam mi ha fatto aprire gli occhi su cosa si cela dietro la filiera di produzione della moda”, racconta Livia. “Incontrare le donne che producono i nostri vestiti mi ha portato di fronte alla realtà di vita in uno stabilimento tessile e all’urgente bisogno di riforme ed eguaglianza nelle nostre catene di produzione. Sosteniamo queste donne che sostengono i nostri guardaroba!”.
Livia ha convinto molti attori di primo piano ad aderire al Green Carpet Callenge e a indossare capi sostenibili sul tappeto rosso. Tra gli atri Cameron Diaz, Michael Fassbender, Meryl Streep, Emily Blunt e Viola Davis. Livia cerca inoltre di ispirare e sostenere stilisti a fare propria la produzione etica nel loro lavoro attraverso Eco-Age (eco-age.com) ed Eco Consultancy (www.eco-consultancy.com).

Sono davvero contenta di diventare Ambasciatrice di Oxfam. Ho grandissima ammirazione per come lavora l’organizzazione. Oxfam sostiene  le comunità, facendo sì che le persone abbiano accesso alle cure mediche e all’istruzione e che tutti abbiano abbastanza da mangiare, qualcosa che è davvero fondamentale”, racconta Livia. “Sono anche una grande sostenitrice dei negozi di Oxfam, non solo perché molti acquisti per il mio guardaroba vengono da lì, ma anche perché Oxfam incoraggia a riutilizzare invece di gettare via gli abiti, aiutando chi intende riciclare. Mi sembra il modo ideale di fare acquisti”.
Foto di Livia Firth sono disponibili qui