Ecuador, in visita alle “piscine del petrolio” Questa sera ci trovate su “Radici, l”altra faccia delle migrazioni”. Andremo insieme in  Ecuador, guidati da un’immigrata originaria del paese, Viviana Barres. Viviana voleva fare l’attrice, in Ecuador. Aveva anche passato un provino. La sorella però l’ha invitata a Genova per partecipare al suo  matrimonio, e Viviana non se n’è più andata. Torna in Ecuador per la prima volta, dopo 15 anni, con Davide De Michelis. Viviana riscopre se stessa e il suo Paese: la foresta amazzonica, le Ande, l’Oceano Pacifico. Ma non solo: la sua città, Guayaquil, la capitale Quito e gli studi di Ecuavisa, la televisione dove avrebbe dovuto recitare, nelle telenovelas… Un viaggio pieno di emozioni ma anche di tristezza: durante lo speciale, accompagnati dal personale di Oxfam, visiterete infatti anche le “piscine di petrolio” di Lago Agrio, al confine con la Colombia.  Un  vero e proprio “toxic tour”  perchè le  “piscine”, grandi a volte come una piscina olimpionica, sono buche scavate nel terreno dalle società petrolifere per verificare la consistenza del petrolio. Una volta concluse le estrazioni sono rimaste lì, coperte da un sottile strato di terra e piene ancora del liquido vischioso che imprigiona piante e animali. Pericolosissime.  Per le informazioni sul programma clicca qui.