Ritorno volontario assistito

30 Aprile 2014

Ritorno volontario assistito

E’ dal 2009 che in Italia si attua la misura del Ritorno Volontario Assistito finanziato dal Fondo Europeo Rimpatri (FR) ed dal Ministero dell’Interno che ha saputo  promuovere un vero e proprio sistema di attuazione della misura finanziando,  da un lato i progetti che concretamente realizzano i percorsi di Ritorno, dall’altro, un intervento di networking. In questi anni la Rete RIRVA – Rete Italiana per il Ritorno Volontario Assistito , promossa dal Consorzio Idde in rete, Oxfam Italia, CIR, coop. Gea, il sostegno della Fondazione ISMU ed il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali – CNOAS ed il finanziamento del Fondo europeo Rimpatri ed il Ministero dell’Interno, ha collegato oramai oltre 340 realtà pubbliche e private e realizzato un modello articolato di informazione e consulenza all’accesso alla misura a migranti, operatori, media e cittadinanza, rappresentando un’occasione di informazione e consulenza, ma soprattutto opportunità e capacità di elaborare una analisi sull’esperienza del Ritorno ad oggi e mettere in rete preziose competenze ed informazioni. Alla luce dell’esperienza acquisita in questi cinque anni di lavoro, i promotori della Rete RIRVA hanno ritenuto opportuno stimolare il confronto sul tema del Ritorno Volontario Assistito mettendo in evidenza alcuni punti qualificanti ed ambiti di miglioramento dell’attuazione della misura nel documento “10 Idee e Proposte sul RVA”, presentato nel contesto del Workshop realizzato alla Camera dei Deputati il 9 aprile us.

Per condividere questo approccio con tutte le realtà pubbliche e private aderenti e non alla Rete RIRVA in quanto impegnate a vario titolo sul tema delle “migrazioni”, si propone la sottoscrizione del documento attraverso una dichiarazione sul modello della bozza in allegato. In questi anni la Rete RIRVA è stata occasione di informazione e sensibilizzazione, ma soprattutto opportunità e capacità di elaborare una analisi sull’esperienza del Ritorno ad oggi e mettere in rete preziose competenze ed informazioni. Il documento con l’elenco dei sottoscrittori, verrà trasmesso entro la conclusione dell’attività progettuale (30.06.14) al Ministero dell’Interno, Autorità Responsabile del misura del RVA e Fondo Rimpatri.