Cecile Kyenge

Oxfam Italia augura buon lavoro al Presidente del Consiglio Enrico Letta e ai Ministri del Governo Italiano che ha ricevuto oggi la fiducia del Parlamento. Chiediamo al Presidente del Consiglio, che ha voluto sottolineare nel suo discorso programmatico di fronte alla Camera dei Deputati l’importanza di azioni concrete per contrastare la crisi economica, politica e sociale del nostro paese – di farlo a partire dal rispetto dei diritti, dalla tutela della dignità e dallo sviluppo del potenziale delle categorie più deboli, perché solo così sarà possibile contrastare l’ineguaglianza sociale di cui soffre il nostro paese.


Ci auguriamo inoltre che questo governo, possa distinguersi per un “contributo italiano innovativo” alla costruzione politica di un’Unione Europea più democratica e federalista nelle sue istituzioni, più vicina ai cittadini perché  più equa e  capace di ripensare e rilanciare il suo modello sociale basato sulla coesione.  Perseguendo al tempo stesso in modo coerente la lotta alla povertà e all’esclusione, la lotta ai cambiamenti climatici, la tutela e il pieno riconoscimento dei diritti umani e della risoluzione dei conflitti nel Mediterraneo e nel mondo.
Per questo Oxfam Italia si augura che sotto l’esperta e autorevole guida del nuovo Ministro degli Affari Esteri Emma Bonino, possa essere nominato un Vice Ministro con delega alla Cooperazione Internazionale, che possa compiere il processo di riallineamento delle politiche e delle risorse per la cooperazione allo sviluppo e la riforma della legge in materia, troppo a lungo attesa e chiesta da centinaia di organizzazioni della società civile. Salutiamo inoltre con favore la significativa nomina del Ministro dell’Integrazione nella persona di Cecile Kyenge e ci auguriamo che sotto la sua guida possano essere compiuti decisivi passi nella riforma del diritto alla cittadinanza dei bambini nati in Italia da genitori stranieri, nel riconoscimento quindi   dei diritti  e dei doveri di cittadinanza dei nuovi italiani,  nell’inclusione delle persone migranti.