La pubblicazione è in lingua italiana e inglese.

Viaggio in Erzegovina. Storie di cibi e contadini

Il 21 maggio 2011 a Firenze nell’ambito della manifestazione Terra Futura si terrà la conferenza stampa di lancio della guida “Viaggio in Erzegovina. Storie di cibi e contadini”, realizzata dalla Regione Toscana e dall’organizzazione non governativa Oxfam Italia (ex Ucodep) e in collaborazione con l’associazione Assapora l’Erzegovina, nell’ambito del progetto integrato PRICES – APQ Balcani, finanziato dai Ministeri italiani dello Sviluppo Economico e degli Affari Esteri e dalle regioni Italiane.


La guida
La pubblicazione, realizzata in lingua inglese ed italiana, costituisce per i turisti un’importante strumento per conoscere persone, paesaggi, tradizioni, prodotti dell’Erzegovina, spesso trascurati dai flussi turistici normali, ma  fondamentali per  approfondire le bellezze naturali e culturali della Bosnia Erzegovina.  E’ una pubblicazione che, oltre che ad avere finalità turistiche, ha uno sfondo antropologico – culturale.
Oltre ai giornalisti italiani autori della guida, Andrea Semplici e Mario Boccia, alla conferenza interverranno la rappresentante del Coordinamento della Cooperazione Decentrata del Ministero degli Affari Esteri italiano, Maria Grazia Rando, e la dirigente del Settore Attività Internazionali della Regione Toscana, Maria Dina Tozzi.
La guida rappresenta anche un’opportunità di marketing dei prodotti tradizionali e del territorio ed uno stimolo per gli attori pubblici e privati della Bosnia Erzegovina alla riscoperta e valorizzazione dei propri prodotti, ricette e tradizioni che stanno scomparendo, con gravi conseguenze per la perdita di identità, di biodiversità e di opportunità di rafforzamento dell’offerta turistica della Bosnia Erzegovina.

Sarà distribuita in copie gratuite in lingua italiana ed inglese in tutte le più importanti manifestazioni internazionali e locali legate al settore turistico e dall’inizio di questa estate sarà possibile, inoltre, acquistarla presso i negozi di Buybook a Sarajevo e Mostar, presso il negozio e la sede dell’associazione Assapora l’Erzegovina a Mostar e presso le sedi di Oxfam Italia a Firenze e Arezzo.


Regione Toscana e Oxfam Italia in Bosnia Erzegovina: a sostegno dei prodotti tipici e del turismo rurale
Il libro rappresenta un altro importante risultato del lavoro svolto in Bosnia Erzegovina da Regione Toscana, da Oxfam Italia e da innumerevoli partner locali ed italiani che operano, da ormai 10 anni, nel settore dello sviluppo delle aree rurali della Bosnia Erzegovina. Un’attenzione costante è stata data alla valorizzazione dei prodotti tipici molti dei quali si ritrovano nella guida, intervenendo con aiuti diretti ai produttori e lavorando in stretto raccordo e rafforzando il ruolo delle autorità pubbliche, delle associazioni dei produttori e delle istituzioni scientifiche per migliorare la qualità e la quantità dei prodotti, i sistemi di assistenza tecnica e la commercializzazione degli stessi. In questo settore sono stati investiti negli ultimi anni in Bosnia Erzegovina oltre 2,5 milioni di euro di fondi diretti italiani. Grande l’impegno del governo Italiano, della Regione Toscana e di Oxfam Italia anche nel settore del turismo culturale, dell’ecoturismo e del turismo enogastronomico, in molte aree della Bosnia Erzegovina dove sono stati realizzati e si prevedono interventi per un investimento diretto totale di fondi italiani pari ad oltre 2,8 milioni di euro.


Valorizzare i prodotti tipici e il territorio locale: un lavoro in rete
Nella valorizzazione dei prodotti tipici e nel marketing del territorio è impegnata oggi l’associazione locale Assapora l’Erzegovina (www.okusihercegovinu.org), sostenuta da Oxfam Italia sin dalla sua nascita nel 2007 e che conta oggi oltre 20 soci tra cui associazioni e cooperative di produttori, ristoranti, associazioni no profit impegnate nell’ecoturismo e privati cittadini di ogni parte dell’Erzegovina. Il suo impegno e le sue attività a favore dell’agricoltura e dell’artigianato locale crescono ogni anno e dal 2010 gestisce il centro per la promozione, vendita e degustazione dei prodotti nel centro storico di Mostar.
Scarica il comunicato stampa

Per ulteriori informazioni: Flavia Donati (Regione Toscana) e Lorenzo Paoli (Oxfam Italia)
e-mail: flavia.donati@regione.toscana.it; lorenzo.paoli@oxfamitalia.org