Libia, abusi e torture per i migranti

6 Luglio 2017
Violenze di ogni genere, detenzioni illegali, stupri e torture in Libia

La denuncia di abusi e torture per i migranti in Libia

Cosa possiamo fare per aiutare le persone in fuga?

Oggi nel mondo più di 65 milioni di uomini, donne, bambini – gli abitanti di un paese come l’Italia! – sono in fuga da violenze, conflitti, fame, povertà, impatti del cambiamento climatico. Queste persone hanno perso tutto: la loro casa, il loro lavoro, spesso la propria famiglia.

Oggi le nazioni più ricche del mondo non riescono a proteggere queste persone come dovrebbero, e lasciano il peso dell’accoglienza dei rifugiati sulle spalle delle nazioni più povere. In molti paesi, i rifugiati non sono adeguatamente assistiti e protetti, non possono lavorare e i loro bambini non possono andare a scuola. Questo danneggia le loro opportunità di avere una vita migliore di quella che hanno lasciato.

Non possiamo restare indifferenti mentre vengono violati i loro diritti, i diritti di ognuno di noi.

Firma la petizione “Stand as one. Insieme alle persone in fuga”

Insieme alle persone in fuga

Finalmente uno stop dall’Italia all’export di armi verso il conflitto in Yemen

Stop all’export di armi verso le parti in conflitto in Yemen: il Governo dia seguito prima possibile al voto espresso…

Sabina Orellana, Ministra delle Culture, della Decolonizzazione e Depatriarcalizzazione

Bolivia: Sabina Orellana, una femminista indigena a capo del Ministero per la Cultura, la Decolonizzazione e la Depatriarcalizzazione.   Lo…

Covid-19, un terzo della popolazione mondiale è senza protezione sociale

Circa 2,7 miliardi di persone, in 126 paesi a basso e medio reddito, non hanno ricevuto nessuna forma di protezione…