ColtivAttrice Rosy

9 Maggio 2012
ColtivAttrice Rosy

ColtivATTRICE

Rosy, Reggio Emilia

Nome: Rosy

Città:Reggio Emilia

Professione: RICERCATRICE e ColtivATTRICE


La mia storia nasce dalla condizione di precaria nella ricerca universitaria da più di 10 anni. Amo profondamente il mio lavoro, la possibilità di approfondire tematiche culturali che considero importanti se non “urgenti”, poterle mettere in discussione, sviscerarle, e trasformarle in materiale di formazione per gli studenti, per i futuri insegnanti ed educatori del nostro Paese.

Ma a seguito delle riforme e dei tagli sulla ricerca e sulla formazione, mi sono ritrovata, un paio d’anni fa, a non avere alcuna forma di retribuzione, ma con un mutuo e una famiglia.

Così è cominciata la mia sfida re-esistente e sostenibile: ho cominciato a rendere pubblica un’altra mia grande passione, ovvero la creazione di gioielli e accessori realizzati con materiali di recupero e di scarto!

Ho ideato, la linea di “Gioielli SOS-tenibili“, dove SOS rappresenta il grido di allarme del Pianeta perché si sta riempiendo sempre più dei nostri scarti, di ciò che gettiamo incuranti del gesto, ma anche il grido di aiuto degli abitanti del Pianeta, di tutti coloro che si sentono scartati e invisibili, che non si sentono valorizzati.

GIOIELLI SOS-TENIBILI vuole rappresentare proprio questo, una possibilità di ridare valore a materiali dimenticati, scartati, apparentemente non più utili, trasformandoli in bellezza, con l’idea che ogni creazione è unica perchè la bellezza di ogni donna è unica e la preziosità del gioiello è proprio data dalla donna che lo indosserà.

La visibilità che mi ha dato il sito che ho creato, la pagina facebook delle creazioni e la partecipazione a qualche mostra, mercatino, ha innescato, per me e la mia famiglia, una catena di positività, di possibilità , non solo rispetto al contributo economico, ma soprattutto al sentire che si può essere ancora attori e protagonisti del cambiamento e delle trasformazioni, personali ma anche collettive….

GIOIELLI SOSTENIBILI prosegue, coinvolgendo anche un piccolo progetto di laboratorio di creazioni tessili con dipinti realizzati da disabili mentali adulti, e, nel frattempo, mi ha sostenuto fino ad arrivare anche a riuscire a vincere un concorso da ricercatrice universitaria.