Salviamo vite nelle emergenze

Per salvare vite dobbiamo essere in grado di rispondere a tutti i tipi di bisogni.

Salviamo la vita nelle emergenze

Ogni giorno, il nostro staff risponde a circa 30 emergenze nel mondo, ad Haiti, come in Yemen, in Sahel o in Siria. Tra il 2018 e il 2019 abbiamo aiutato 19.5 milioni di persone portando acqua potabile, servizi igienico sanitari, rifugi e assistenza nelle condizioni più difficili.

Quando un’emergenza si verifica siamo pronti a rispondere e farlo immediatamente fa la differenza tra la vita e la morte.

Tutto ha inizio nei nostri magazzini nel mondo, da Bicester (Regno Unito) fino a Brisbane (Australia), che contengono migliaia di tonnellate di aiuti – coperte, secchi ma anche cisterne mobili e trivelle – pronti a essere spediti ovunque ve ne sia bisogno.

Abbiamo i mezzi e le competenze per salvare le vite delle persone colpite da uragani o devastate da un terremoto. Ma possiamo farlo solo grazie a te.

AIUTACI A SALVARE QUANTE PIÙ VITE POSSIBILE.

  • Gaza: Oxfam lavora in Palestina dal 1996- in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza – sia con interventi di emergenza, che con interventi di sviluppo tesi a migliorare le capacità di resilienza delle comunità locali più marginalizzate. Durante i conflitti degli ultimi 10 anni (2008, 2012 e 2014) Oxfam ha potenziato il proprio lavoro a fianco della popolazione di Gaza. In un contesto dove il 97% dell’acqua disponibile non è adatta al consumo umano ogni giorno lavora per garantire che 100 mila persone possano avere un serbatoio di acqua pulita vicino a casa e nei centri sanitari, servizi igienici e impianti di desalinizzazione dell’acqua funzionanti e  aiutando i piccoli contadini ad avere l’acqua sufficiente per produrre cibo e a riutilizzare le acque reflue.
  • Colera in Yemen: da quando la guerra è cominciata, nel marzo del 2015, le condizioni di vita della popolazione sono precipitate drammaticamente: 18 milioni di persone sono esposte a rischio di contagio del colera per mancanza di acqua pulita e servizi igienico-sanitari. Sono morti oltre 6.800 civili e più di 3 milioni di persone sono state costrette a fuggire dalle loro case. Da luglio 2015 Oxfam insieme ai suoi partner locali ha aiutato più di 3 milioni di persone. In questo momento sta intensificando il suo intervento per portare soccorso alla popolazione yemenita in 9 governatorati portando cibo, acqua pulita e servizi igienici per prevenire e contenere l’epidemia di colera, anche nelle aree più difficili da raggiungere.
  • Sahel: Ad oggi il Sahel è responsabile di una quota infinitesimale delle emissioni globali di gas serra, eppure è una delle regioni più colpite dai cambiamenti climatici nel mondo. Lo staff di Oxfam lavora ogni giorno per portare soccorso alla popolazione colpita dall’emergenza in sei Paesi del Sahel (Burkina Faso, Mauritania, Ciad, Mali, Niger e Senegal), a sostegno di comunità che hanno perso tutto. Affinchè pastori e agricoltori, siano in grado di produrre il cibo necessario, e garantendo acqua e servizi igienici nei campi per sfollati per impedire il diffondersi di malattie.
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro SSL crittografato.

Posso detrarre le donazioni ad Oxfam Italia?

Sia le persone fisiche che le aziende possono godere di agevolazioni fiscali per le donazioni effettuate in favore di Oxfam. Conserva l’estratto conto per i versamenti effettuati con carta di credito e con RID.

Ogni anno, a marzo, ti invieremo un riepilogo delle tue donazioni relative all’anno precedente. Per maggiori informazioni contattaci al numero verde 800.99.13.99 oppure scrivici a sostenitori@oxfam.it

Agevolazioni fiscali per le donazioni a Oxfam Italia

Ogni euro in più fa la differenza


Totale Donazione: 24,00€