Emergenza carestia in Africa

10 Agosto 2017
Distribuzione d'acqua in Somaliland

Milioni di persone soffrono la fame in Africa Orientale, Yemen e nel nord est della Nigeria. Lavoriamo in ciascuna di queste regioni, dall’Etiopia al Sud Sudan, garantendo cibo, acqua potabile e servizi igienico sanitari a intere comunità, disperatamente bisognose di tutto.

Perchè questa emergenza?

L’Africa Orientale, lo Yemen e la Nigeria nordorientale sono strette nella morsa di una crisi alimentare senza precedenti. In Sud Sudan è stata dichiarata la carestia, che ha colpito anche parti della Nigeria: per Yemen e Somalia, se non si interviene in modo massiccio, sarà solo questione di tempo.

In queste zone, circa 30 milioni di persone soffrono la fame, cibandosi unicamente di quello che riescono a trovare. Le stime dell’Unicef parlano di 27 milioni di persone senza acqua potabile, e casi di colera, diarrea e altre malattie legate all’uso di acqua contaminata in continuo aumento. Queste, unite alla malnutrizione, hanno un disastroso impatto specialmente sulla vita di milioni di bambini, i più vulnerabili e indifesi.

La siccità persistente ha causato perdite nei raccolti e moria di animali in Etiopia, Somalia e Kenya. I conflitti in Sud Sudan, Yemen e Nigeria hanno lasciato milioni di sfollati bisognosi di tutto.

Siamo di fronte alla più grave emergenza alimentare del mondo. Se venisse lasciata irrisolta, malnutrizione e morte aumenteranno esponenzialmente, portando a una vera catastrofe umanitaria. Le Nazioni Unite hanno stimato che 1.4 milioni di bambini potrebbero morire di fame nei prossimi mesi.

Come puoi aiutare

  • Lavoriamo con le organizzazioni locali per distribuire cibo e, laddove possibile, sostenendo le comunità perché possano produrlo autonomamente;
  • Garantiamo acqua e servizi igienico sanitari, per impedire il diffondersi di malattie come colera e diarrea;
  • Distribuiamo denaro e voucher per acquisto di cibo, se disponibile nei mercati locali;
  • Distribuiamo acqua tramite autobotti installando cisterne nelle zone più colpite dalla siccità;
  • Installiamo latrine e servizi igienici nei campi per sfollati.

 

Dona ora

Appello alla conferenza donatori crisi siriana

Oltre 13 milioni di persone hanno urgente bisogno di aiuto: all’indomani di uno dei peggiori anni dall’inizio della guerra in Siria, con altre sette organizzazioni che lavorano nel paese lanciamo un appello per sostenere la risposta umanitaria.

Siria: il nostro aiuto continua

Almeno 400.000 siriani sono stati uccisi e più di 13 milioni hanno disperato bisogno di aiuto umanitario, inclusi quasi tre milioni di persone intrappolate in zone assediate e difficili da raggiungere, come Ghouta orientale. Più di 5.6 milioni di rifugiati vivono nei paesi confinanti, la maggioranza in povertà estrema.

In Sudan si muore di diarrea

L’epidemia di diarrea in Sudan sta uccidendo molte persone, soprattutto bambini. Tu puoi aiutarci a salvarli garantendo acqua e servizi igienici