EMERGENZA SIRIA

ABBIAMO BISOGNO DI TE, ADESSO

In Siria oltre l’80% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà.

A nove anni (il 15 marzo) dall’inizio di una guerra, di cui non ancora si intravede la fine e che ha prodotto una delle emergenze umanitarie più gravi del mondo in Siria quasi 12 milioni di persone vivono allo stremo e dipendono dagli aiuti umanitari per andare avanti un giorno dopo l’altro. Oltre un terzo della popolazione siriana non ha più una casa e l’85% della popolazione non ha accesso a fonti di acqua pulita e a servizi igienico sanitari, aumentando il rischio di diffusione di malattia come tifo, colera e dissenteria.

I bambini sono i primi a pagarne le conseguenze: subiscono l’impatto peggiore del conflitto e, con il proseguire dei combattimenti, il loro futuro appare sempre più tetro.

Nel 2018, Oxfam ha riabilitato le reti idriche e i servizi igienici di 16 scuole a Damasco, in Siria
Riabilitando diversi pozzi in diverse località di Douma, Oxfam ha contribuito a fornire acqua pulita e sicura alle persone.

Quasi 12 milioni di persone allo stremo dipendono dagli umanitari.

Guerra, mancanza di acqua pulita e di cibo: una situazione resa ancor più precaria dalla presenza di circa 6,1 milioni di sfollati dentro la Siria, con oltre 960 mila siriani (di cui oltre mezzo milione di bambini) in fuga dallo scorso dicembre dall’inferno di Idlib.
15,5 milioni di siriani non hanno accesso ad acqua corrente pulita o strutture sanitarie adeguate, circa l’85% della popolazione. Una situazione drammatica come ad Aleppo, una città sventrata e ridotta in macerie, in cui ci si può rifornire di acqua potabile solo da autocisterne. Sempre più persone sono costrette a ricorrere a fonti di acqua sporca, con il rischio di contrarre malattie, anche mortali.

Lavoriamo senza sosta per portare acqua pulita, servizi igienici e cibo alla popolazione.

Oxfam Italia

Oxfam Italia ONLUS

Via Concino Concini, 19
52100 Arezzo
Tel. +39 0575 900416
Fax +39 0575 901423
Codice Fiscale 92006700519