Mostar: città paradigma di una guerra inconclusa

30 Maggio 2014

Mostar: città paradigma di una guerra inconclusa

Lunedì 2 giugno, ore 19:30
presso lo Spazio Archeologico Sotterraneo del SAS, Piazza Cesare Battisti, Trento
Associazione Trentino con i Balcani e Balkan Florence Express

In occasione della chiusura della mostra multimediale diffusa L’Europa dei destini incrociati. Storie di cittadini  in movimento tra Balcani, Italia e Germania, (16 maggio – 2 giugno 2014), l’Associazione Trentino con i Balcani (ATB)  in collaborazione con il Balkan Florence Express (BFE) presenta una serata dedicata ai Balcani oggi . L’evento si svolgerà presso lo Spazio  Archeologico  Sotterraneo  del SAS  di Trento, il giorno 2 giugno 2014  a partire dalle 19,30 alle 22,30 con il seguente programma:

Ore 19,30 – visita guidata e chiusura ufficiale della mostra, a cura di Simone Malavolti (Associazione Trentino con i Balcani)

Ore 20,00 – Introduzione alla serata. Interverranno  Maurizio Camin (Associazione Trentino con i Balcani) e Michele Nardelli per dibattere di conflitti, città e cittadini divisi e difficile riconciliazione

A seguire proiezione dei film del Balkan Florence Express

20,40 – Presuda/ The Verdict, di Djuro Gavran, Croazia 2013, 11′, v.o.sott.it.

Documentario. 16 anni dopo la guerra in una piazza principale di Zagabria migliaia di cittadini guardano in diretta tv la lettura della sentenza del Tribunale Penale Internazionale dell’Aia sul Generale croato Ante Gotovina, accusato di crimini di guerra. Una serie di primi piani rivelano le emozioni della gente.

21,00 – Obrana i Zaštita/ A stranger, di Bobo Jelčić, Croazia – Bosnia-Erzegovina 2013, 87′, v.o.sott.it.

Nella città di Mostar in Bosnia Erzegovina ci sono ancora profonde divisioni etniche nella geografia urbana di quella che era una delle città più miste della Jugoslavia. Per questo quando a Slavtko muore un vecchio amico nella parte musulmana in lui si scatena un dramma interiore: andare al suo funerale vorrebbe dire incorrere in critiche della propria parte, non andare mostrarsi codardo agli occhi della moglie e tradire un’amicizia di lunga data.

Il Balkan Florence Express, un’iniziativa di OxfamItalia, è una rassegna di cinema dai Balcani occidentali che si svolge a Firenze dal 2012. ATB e BFE collaborano attivamente sin dalla prima edizione del BFE 2012 in occasione della quale è stata proposta la mostra Bekim Fehmiu. L’Ulisse venuto dai Balcani e nel 2013 presentando nelle scuole la docu-inchiesta Personal (hi)stories . Nel 2014 la collaborazione prosegue attraverso la diffusione dei film del BFE al fine di promuoverne la conoscenza e invitare il pubblico ad una riflessione comune sulla loro distanza/vicinanza, iniziata con la proiezione del cortometraggio Death by suffocation, in seguito all’inaugurazione della mostra L’Europa dei destini  incrociati. Storie di cittadini  in movimento tra Balcani, Italia e Germania., il giorno 16 maggio 2014.

Info e ufficio stampa    Mail: comunicazione@trentinobalcani.eu / Tel. 0461223224