Sabato 22 marzo si è svolto alla Casa delle Culture di Arezzo il primo Open Space Event organizzato da Oxfam Italia nell’ambito del progetto europeo FLAMEFamily Learning And Migrant Engagement. 
Con questo progetto Oxfam Italia mette la famiglia al centro del proprio impegno per l’integrazione e la partecipazione attiva dei migranti.
L’obiettivo è quello di incentivare il dialogo e la coesione sociale attraverso la sperimentazione di una metodologia educativa innovativa già affermata nei paesi del Nord Europa, il family learning: i genitori sono coinvolti nell’apprendimento dei figli partecipando ad attività formali ed informali. Apprendere insieme ai propri bambini offre infatti ai genitori stranieri la possibilità di fare i primi passi verso l’approfondimento della propria formazione, nel mondo del volontariato e del lavoro, migliorando le proprie possibilità di integrazione e cittadinanza attiva.

All’evento hanno partecipato operatori sociali del territorio, figure professionali del mondo dell’educazione e dell’intercultura e soprattutto tante famiglie: padri e madri con i loro bambini, provenienti da Bangladesh, Repubblica Dominicana, India, Pakistan, Romania e Maghreb, desiderosi di confrontarsi ed esprimere i loro bisogni di fronte allo sviluppo educativo dei propri figli.

Determinante è stato il ruolo delle Supporters alla pari, veri e propri punti riferimento per le comunità locali, il cui ruolo è stato e sarà quello di motivare e sostenere le famiglie durante tutte le attività proposte dal progetto da qui ai prossimi due anni.

Per saperne di più sul progetto FLAME e sui prossimi eventi in programma, scrivere a: claudia.maffei@oxfam.it