Al giusto prezzo: pretendi un cibo equo e giusto

28 Novembre 2018

Cosa c’è dietro ai prodotti che troviamo sugli scaffali dei supermercati dove facciamo la spesa?

Pretendi un cibo equo e giusto, libero dallo sfruttamentoC’è la storia di uomini e donne che con il proprio lavoro hanno contribuito a realizzarli. Troppo spesso, però, si tratta di una brutta storia:

diritti negati,
– sfruttamento nei campi,
– caporalato,
– lavoro sottopagato.

Io mi sento una macchina. Solo che la macchina al posto mio avrebbe fatto i cestini marci e schifosi. Io l’unica cosa in più che ho della macchina è che tolgo il marcio. Siamo numeri, non si guarda il lato umano o la dignità della persona”.

Sono le parole di Anna (nome di fantasia), impiegata in un’azienda agricola. Come lei, sono migliaia i lavoratori – italiani, migranti, donne – esposti a condizioni di lavoro disumane: fino a 12 ore al giorno nei campi per una paga di 15-20 euro, esposizione a pesticidi tossici, temperature altissime in estate e rigidissime in inverno.

Firma la petizione e chiedi ai supermercati italiani un cibo prodotto al giusto prezzo.

Il prezzo da pagare sui prodotti dei supermercati italiani non deve comprendere abusi, ricatti e violenze.




Anna è vittima di un sistema ingiusto che regola le filiere produttive di moltissimi alimenti venduti nei supermercati di tutto il mondo. E sono proprio i supermercati della grande distribuzione organizzata ad avere più potere in questo sistema. Controllano quasi il 75% di tutto il cibo e le bevande consumate nel nostro paese. Le loro politiche sui prezzi hanno un impatto fortissimo su tutti i passaggi della filiera produttiva.

Ad oggi però non si stanno impegnando abbastanza per eliminare lo sfruttamento dai prodotti che vendono e garantire migliori condizioni di vita e di lavoro alle migliaia di persone coinvolte nei processi produttivi.

Per questo ci rivolgiamo ai 5 principali supermercati italiani:

  • Coop
  • Conad
  • Gruppo Selex
  • Esselunga
  • Eurospin

Chiediamo loro di assumersi la responsabilità della tutela dei diritti umani nelle proprie filiere a partire da una valutazione di impatto delle proprie politiche. Chiediamo loro trasparenza nel comunicare a tutti noi consumatori i risultati e gli impegni presi che ne derivano.

  • Vogliamo sapere cosa c’è dietro i prezzi dei prodotti che compriamo
  • Vogliamo il rispetto dei diritti dei lavoratori che li producono
  • Vogliamo che produttori e lavoratori siano pagati in modo equo e dignitoso

Chiedi ai supermercati italiani un cibo prodotto al giusto prezzo.

La pagella dei supermercati

I diritti umani nella filiera dei 5 principali supermercati italianiQuesta pagella si basa su quanto pubblicamente dichiarato dai supermercati in merito alle loro politiche e al loro operato all’interno delle filiere alimentari.

Leggi l’analisi dei supermercati