Casa delle Culture di Arezzo

CASA DELLE CULTURE DI AREZZO
A MALALA YOUSAFZAI LA NUOVA SALA DI LETTURA E DOCUMENTAZIONE INTERCULTURALE


Taglio del nastro in programma domani, mercoledì 4 novembre, alle ore 17:00, presso la Casa delle Culture di piazza Fanfani.
Intervengono la direttrice delle campagne di Oxfam Italia Elisa Bacciotti, l’assessore all’integrazione del Comune di Arezzo, Barbara Magi, e il consigliere del Presidente della Regione Toscana per le attività internazionali, Massimo Toschi.


“Un bambino, un insegnante, una penna e un libro possono cambiare il mondo”
Malala Yousafzai


La Casa delle Culture di Arezzo si arricchisce di un nuovo spazio, aperto a tutta la città ed in particolare ad educatori, ingegnanti e ragazzi, che ospiterà circa 15 mila volumi dedicati all’approfondimento di temi di grande attualità al centro delle trasformazioni della città e della nostra società: il confronto tra culture diverse, l’integrazione dei migranti, il ruolo e la difesa dei diritti delle donne e molto ancora. E’ la nuova Sala di Lettura e Documentazione Interculturale, gestita da Oxfam Italia e intitolata al Premio Nobel per la Pace “Malala Yousafzai”,  che sarà inaugurata domani, alle ore 17:00, all’interno della Casa delle Culture  (in piazza Fanfani 5), con il taglio del nastro e lo svelamento della targa dedicata all’attivista pakistana da sempre in prima linea per la difesa del diritto all’istruzione nel mondo, che proprio nelle ultime settimane ha raccolto oltre un milione di firme per chiedere che  anche nei paesi più poveri del pianeta siano effettivamente garantiti a tutti almeno 12 anni di istruzione obbligatoria e di qualità.
Intervengono la direttrice delle Campagne di Oxfam Italia Elisa Bacciotti, l’assessore all’integrazione del Comune di Arezzo Barbara Magi ed il consigliere del Presidente della Regione Toscana per le attività internazionali, Massimo Toschi.
Il nuovo centro, che ospiterà tante iniziative di condivisione e confronto, riparte dall’esperienza del Centro di Documentazione Città di Arezzo di via Masaccio: la struttura che per oltre 25 anni ha costituito un punto di riferimento fondamentale per tutti i cittadini interessati alle tematiche della pace, dello sviluppo sostenibile e della tutela dei diritti umani.


Abbiamo deciso di dedicare questo nuovo e importantissimo spazio a Malala Yousafzai, per testimoniare la necessità di rimettere il diritto all’educazione per tutti al centro del dibattito politico. – afferma Elisa Bacciotti La storia di questa giovanissima ragazza, che nel 2012, a soli 15 anni, è stata vittima di un attentato in Pakistan a causa del suo impegno nella difesa dei diritti civili e allo studio, deve essere anche qui uno stimolo per garantire a tutti l’accesso a un’istruzione di qualità. L’apertura di questo nuovo spazio va proprio in questa direzione: offrire a tutta la città un luogo di formazione, documentazione e sensibilizzazione su tematiche che stanno diventando sempre più centrali nella nostra società. E’ un invito che rivolgiamo a tutti, in particolare agli insegnanti e gli educatori di tutte le età che sono chiamati a diffondere una cultura di rispetto reciproco e cittadinanza attiva”.


Il programma della giornata
Apertura dell’inaugurazione all’insegna della musica dal mondo con le note dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, che proporrà alcuni dei pezzi più belli ed evocativi del proprio repertorio. Dopo i saluti istituzionali, spazio quindi alla testimonianza della docente Mirella Maglioni e alla performance teatrale dell’associazione Donne di Carta sul tema dell’immigrazione e del diritto allo studio. Chiusura dell’inaugurazione prevista intorno alle ore 19:00 con un aperitivo finale. Durante tutta la serata, sarà inoltre possibile acquistare dei libri per arricchire ulteriormente la biblioteca  della Sala di Lettura e Documentazione Interculturale “Malala Yousafzai”, messi a disposizione dalla libreria “La Casa sull’Albero”.


I servizi offerti
La Sala di Lettura e Documentazione Interculturale “Malala Yousafzai” sarà aperta da martedì al venerdì con orario: 09:00-13:00 il martedì, 16:00-18:30 il mercoledì e il venerdì, 09:00-13:00 e 16:00-18:30 il giovedì. Verranno offerti servizi di lettura e consultazione dei testi, prestito e prestito interbibliotecario, lettura ad alta voce, laboratori pomeridiani per i bambini, accoglienza e prestito per le classi. All’interno della Sala verranno inoltre predisposte una sezione dedicata ai ragazzi, una sezione di libri in lingua d’origine (albanese, araba, bengalese, punjabi) e una sezione dedicata all’ambiente e alla sostenibilità. Inoltre, mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 15:00 alle 16:00, sarà possibile richiedere consulenze  rivolte ad educatori e insegnanti su bibliografie tematiche, prestiti di classe e creazione di percorsi tematici di approfondimento.