Innovazione e sostenibilità nelle emergenze umanitarie

14 Agosto 2015

 

Off grid box

Oxfam e Fabbrica del Sole insieme ad Expo Milano 2015 per presentare il lavoro realizzato grazie all’Off Grid Box in sostegno di oltre 2 mila abitanti delle Filippine colpiti dal passaggio del tifone Hayan del 2013


Da Arezzo a Milano, passando per le Filippine. Oxfam Italia e Fabbrica del Sole dal 30 di agosto al 6 settembre saranno insieme ad Expo Milano 2015, di cui l’associazione umanitaria è Civil Society Participant, per presentare al grande pubblico dell’Esposizione Universale, il lavoro realizzato a fianco della popolazione delle Filippine, grazie all’Off Grid Box, dopo il passaggio del tifone Haiyan, che nel novembre 2013 ha devastato l’arcipelago provocando oltre 6.300 morti, danneggiando gravemente 1.140.000 abitazioni ed eliminando moltissime fonti di acqua potabile.


L’Off Grid Box è infatti un dispositivo di ultima generazione, brevettato dalla Fabbrica del Sole di Arezzo, capace di produrre energia pulita e acqua potabile attraverso pannelli solari e fotovoltaici, pale eoliche e altre fonti rinnovabili, restando del tutto indipendente da reti elettriche, condutture del gas o acquedotti. In particolare uno dei modelli istallati nelle Filippine consente di convertire acqua di mare in acqua potabile senza bisogno di connessioni o alimentazione, ossia in modo del tutto Off Grid.


Dopo una settimana di esposizione nel cortile di Cascina Triulza (l’area di Expo riservata al terzo settore), durante cui sarà possibile assistere a dimostrazioni dal vivo  su appuntamento assieme ai tecnici della Fabbrica del Sole, il prossimo 6 settembre alle ore 19.15 è in programma un incontro che presenterà al pubblico il lavoro, il funzionamento e l’utilizzo fatto dell’Off Grid Box per far fronte alle necessità primarie di una popolazione, come quella delle Filippine, rimasta del tutto priva di beni e servizi essenziali, dopo il passaggio di Hayan, mostrando i possibili utilizzi di questa  tecnologia Off Grid, in diversi contesti.


All’incontro, aperto al pubblico, che si terrà presso l’auditorium di Cascina Triulza, interverranno il direttore generale di Oxfam Italia, Roberto Barbieri, il responsabile emergenza umanitarie di Oxfam Italia, Riccardo Sansone e il direttore ricerca e sviluppo della Fabbrica del Sole, Emiliano Cecchini.


Un’occasione unica per scoprire da vicino l’Off Grid Box, una risorsa preziosa e particolarmente utile nei contesti d’emergenza, dove le infrastrutture risultano inutilizzabili e la popolazione ha immediato bisogno di beni e servizi essenziali.


Oxfam ha infatti installato tre Off Grid Box nel nord della regione filippina del Cebu, duramente colpita dal passaggio di Hayan. Attualmente i tre dispositivi, oltre a fornire  energia elettrica, consentono una produzione complessiva di 6.000 litri d’acqua al giorno, realizzata prevalentemente grazie ad un dissalatore ad osmosi inversa completamente autosufficiente, contenuto all’interno di uno dei tre Off Grid Box, che permette di trattare l’acqua di mare per renderla potabile: ad oggi oltre 2.000 persone si servono dell’acqua e dell’energia fornite dai tre dispositivi, gratuitamente e senza alcun impatto sull’ambiente. Un risultato che si sposa perfettamente con il tema di Expo, “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.