Il Piano di azione per la protezione in contesti di intervento

18 Settembre 2018

Insieme per vincere la povertàIl Piano di azione per la protezione in contesti di intervento

A seguito dello scandalo sui casi di abuso compiuti da alcuni operatori di Oxfam Gran Bretagna nel 2011 ad Haiti, lo scorso febbraio abbiamo varato un Piano di azione globale volto a garantire trasparenza nel nostro lavoro, proteggendo le comunità, le organizzazioni partner e i nostri operatori da qualsiasi forma di comportamento inadeguato e di abuso, con l’obiettivo di prevenire futuri casi.

Commissione indipendente di alto livello

Oxfam ha nominato una Commissione indipendente di alto livello, per approfondire tutti gli aspetti della cultura, delle politiche e delle pratiche di Oxfam relative alla tutela del personale, dei volontari e dei beneficiari in tutto il mondo, composta da nove dei più autorevoli esponenti per la difesa dei diritti delle donne a livello mondiale e guidata dall’ex sottosegretario generale della Nazioni Unite Zainab Bangura e dall’ex vicepresidente della Banca Mondiale Katherine Sierraha, che pubblicherà le conclusioni del proprio lavoro a maggio 2019.

Piano d’azione globale: primi risultati

  • Formazione di 119 operatori, focal point nei diversi paesi per la segnalazione di casi di abuso e comportamento inadeguato
  • Più attenta selezione del personale in tutti i paesi e i contesti di emergenza umanitaria e l’introduzione di un unico sistema centrale per gestire tutte le richieste di referenze per lo staff, in modo da garantirne l’attendibilità.
  • Miglioramento delle politiche di safeguarding a livello globale, coinvolgendo tutti i 10 mila dipendenti nel mondo in corsi di formazione sul tema, nominando un direttore che seguirà le nuove politiche a livello internazionale e dotandoci di una linea telefonica dedicata (in cinque lingue) per la segnalazione di qualsiasi caso di cattiva condotta e abuso per tutti gli operatori e partner di Oxfam nel mondo.

Cosa ha fatto Oxfam Italia

Dallo scorso febbraio anche Oxfam Italia – pur non avendo mai riscontrato casi di abuso da parte del proprio staff –  è da subito intervenuta con l’obiettivo di rendere sempre più efficace la prevenzione di qualsiasi forma di comportamento inappropriato in tutti i contesti, mettendo in atto un piano di ascolto e coinvolgimento di collaboratori, volontari, soci, partner, attivisti, donatori, aziende, giornalisti, istituzioni, ong, testimonial, opinion leader, esperti del terzo settore, per identificare insieme soluzioni efficaci verso una sempre maggiore trasparenza.

I loro contributi hanno indirizzato il Piano d’azione per l’Italia che ha introdotto un nuovo codice di condotta per staff e partner, nuove politiche di protezione per l’infanzia e di safeguarding, programmi mirati di formazione agli operatori e l’accesso ai canali di denuncia protetta messi a disposizione a livello globale.

DOCUMENTI

Scarica e leggi il Piano di azione Oxfam Italia su safeguarding e cultura – settembre 2018

Scarica e leggi i risultati del Piano d’ascolto

Scarica e leggi il Piano d’ascolto