Alla scoperta di Roma con Ciceroni d'eccezione!

Scopriamo una Roma con occhi diversi

Dal 6 aprile, ogni sabato, un’occasione unica per scoprire il cuore multietnico della Città Eterna, assieme alle guide “migranti” di Cina, Egitto, Senegal, Kenia, Ucraina, Nepal, Marocco e Bangladesh, tra i tanti “mondi” dell’Esquilino.


Roma vista con gli occhi di chi adesso vive qui, ma che ha bisogno del suo paese di origine: come puoi fare la ricetta della nonna se non trovi gli ingredienti? Come fai a parlare con il tuo Dio se non c’è o non conosci un luogo consacrato, l’atmosfera, i riti? Come riesci a sentirti parte di Roma se i tuoi figli non hanno una scuola che valorizzi la loro diversità? Seguendo l’esempio di Torino Migranda – dove da più di tre anni i cittadini vanno alla scoperta di Porta Palazzo e San Salvario in compagnia dei migranti – parte nella Capitale assieme ad Oxfam Italia e Viaggi Solidali, l’iniziativa Roma Migranda, che porterà turisti e romani alla scoperta della pluralità di mondi che convivono all’Esquilino: la storia romana, con alcune tra le sue più belle e note testimonianze, e la modernità di una metropoli che accoglie nuovi residenti, abitudini, tradizioni e culti.


Un’occasione unica per conoscere una Roma meno nota,
ma ugualmente bella, vitale, impegnata, per passare una mattinata davvero diversa tra capolavori storici e artistici, un mercato di prodotti sconosciuti e dai nomi spesso impronunciabili, strade di negozi di artigianato tanto vario che è difficile catalogarlo, e soprattutto persone che di solito vedi ma non ascolti, e che di questo progetto sono le vere protagoniste. Al centtro della visita c’è l’Esquilino, già luogo di ambientazione di romanzi e film come “Quer pasticciaccio brutto de Via Merulana,” scelto da Gadda per rappresentare la vita nella sua totalità, piena di dialetti, di umore e di emozioni.

I “ciceroni” saranno migranti di prima o seconda generazione, appositamente formati, originari di Cina, Egitto, Senegal, Kenia, Ucraina, Nepal, Marocco, Bangladesh, che parlano perfettamente l’italiano oltre che mediamente altre due lingue oltre a quella di origine.  Nel corso della passeggiata, si  alterneranno quindi le visite al patrimonio storico – culturale della zona, gli incontri con le associazioni che operano nel quartiere e che sono un importante punto di riferimento, con i commercianti di artigianato e di prodotti alimentari provenienti dai diversi Paesi, e le visite ai luoghi di culto appartenenti alle diverse religioni.

Il calendario delle passeggiate in programma
• 6 aprile;
• 20 aprile: questa passeggiata è gratuita e viene offerta alla cittadinanza, in occasione della mostra Soggetti Migranti, Idee migranti Installazione/Performance/Incontri che vedrà un’installazione di Viaggi Solidali relativa al progetto “MygranTour La rete delle Città Migrande” presso il Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini Piazza Guglielmo Marconi 14, Roma (zona Eur);
• 7 aprile, 4 maggio;
• 11 maggio in occasione della Biennale Spazio Pubblico 2013  e della chiusura al traffico di Via Bixio;
• 18 e 25 maggio;
• 8,15, 22 e 29 giugno 2013.

L’itinerario delle passeggiate all’Esquilino
Durata: Roma Migranda è un viaggio che ti porta lontano pur stando a Roma: due ore di un giorno da dedicare al Mondo.
Itinerario: L’itinerario inizia con il ritrovo presso il teatro Ambra Jovinelli per poi proseguire a piedi al Nuovo Mercato Esquilino dove si incontra Mustafà, macellaio egiziano e soprattutto “Ambasciatore del Mercato”, che spiega il taglio della carne halal e ci introduce alla conoscenza dei prodotti. Ci si allontana, poi, dal brulicare inarrestabile del mercato per arrivare all’Acquario Romano, e,  lì vicino si aprono le porte di una bottega di artigianato senegalese. Si prosegue verso la chiesa di San Vito e la chiesa  nazionale russa di rito bizantino, e più avanti, il tempio buddista cinese con meravigliose statue dorate, tamburi ed incensi profumati.  Si arriva all’erboristeria cinese dove è possibile venire in contatto con la cultura del thè cinese,  e si possono osservare bellissime teiere e diversi tipi di tè, alcuni molto pregiati. Si termina in Piazza Vittorio, una delle piazza più grandi d’Europa,  e cuore multietnico dell’Esquilino dove si incrociano le diverse comunità di migranti.
La Passeggiata all’Esquilino può essere abbinata ad una visita museale presso Museo Nazionale d’Arte Orientale Giuseppe Tucci (Via Merulana 248), che permette di approfondire, in modo complementare rispetto ai contenuti della passeggiata, la storia dell’arte dei paesi di provenienza dei migranti che vivono a Roma e alcuni importanti temi legati alle migrazioni.
Ritrovo: ore 10,00 davanti alla Porta Magica in  Piazza Vittorio Emanuele.
Costi: Passeggiata Euro 12 a persona per gli adulti ( gruppo minimo 6 persone);
Passeggiata Euro 200,00 per  gruppi di massimo 25 persone;
Passeggiata + Visita guidata al Museo Nazionale D’Arte Orientale Giuseppe Tucci:  aggiungere al costo
della passeggiata Euro 3,00 per la visita guidata al Museo.
*Prezzi speciali per classi, Cral, iscritti a Gas
Per informazioni, prenotazioni  e contatti: Referente Roma Migranda, Laura Valieri tel: 342 3998171


La rete delle Città Migrande
Roma Migranda (realizzato inoltre in collaborazione con Esquilino2020 LAB , Associazione Italia – Bangladesh, l’Associazione Genitori Scuola Di Donato, Progetto Mediazione Sociale – Esquilino) vuole essere una nuova risorsa per la città e tutti i cittadini. Attraverso questa iniziativa, si vogliono promuovere infatti i valori dell’integrazione, dell’interculturalità e della convivenza tra religioni, culture e tradizioni diverse e facilitare l’integrazione tra i residenti, in primis donne, stranieri e la cittadinanza in generale, contribuendo a diffondere una cultura della condivisione degli spazi pubblici e privati, facendo emergere potenzialità e memoria di luoghi meno conosciuti della nostra città.

Roma Migranda fa parte del network città migrande, www.cittamigrande.it che riunisce le Passeggiate Migrande nelle città di Torino, Milano, Firenze, Genova, oltre ad altre città italiane ed europee. L’ideazione delle “passeggiate nelle città migrande”, è del tour operator di turismo responsabile  Viaggi Solidali, in collaborazione con le ong Acra ed Oxfam Italia.

Oxfam Italia – Ufficio stampa:
Per maggiori informazioni clicca qui.