Thomas Blanc è uno dei tecnici di salute pubblica che lavora con Oxfam: l'acqua pulita fa la differenza in questa nuova crisi. Credits: OxfamGB

Controllo dell'acqua al punto di distribuzione

L’epidemia «potrebbe durare dei mesi, addirittura anni, visto che ci troviamo su un territorio sconosciuto», denuncia il coordinatore della missione umanitaria delle Nazioni Unite ad Haiti, Nigel Fisher. L’epidemia di colera che ha colpito Haiti ha superatoad oggi i mille morti, con un totale di 1.034 decessi, moltissimi dei quali nella Capitale Port – au Prince. Sono invece 16.800 i casi di contagio. A dar la notizia sono fonti mediche sul posto, come riportato da Il sole24ore.com.
Inoltre si sono verificati gravi scontri davanti all’ufficio Onu di Hinche,  davanti alla quale una popolazione inferocita ha scagliato sassi contro  il contingente nepalese, accusato di aver contribuito indirettamente alla diffusione dell’epidemia. Per saperne di più, leggi l’articolo del Sole 24 ore Haiti: scontri tra popolazione e truppe Onu accusate di aver diffuso il colera. Morti oltre quota mille